Lettere al Sindaco: a volte la spending review non è così difficile da attuare


Caro Sindaco, se tu dovessi effettuare dei lavori nel viale della tua villa,accetteresti un lavoro fatto in questo modo? (vedi foto) In un periodo in cui l’aver ottenuto un finanziamento di appena 100mila euro per la sistemazione degli accessi al mare è motivo di vanto politico, mi chiedo se con un minimo di attenzione si sarebbero potuti evitare certi sprechi.

Sarebbe stato utopistico pretendere che chi aveva il controllo dei lavori avesse avuto anche l’accortezza e la sensibilità estetica di chiedere la bitumatura del breve tratto di strada, già asfaltato in passato presumibilmente da qualche privato, (non più di 400-500 euro di maggiori costi per una superficie di pochi mq); ciononostante ci si sarebbe aspettato che qualcuno, tra impresa, operai e addetti ai lavori, avesse avuto il buon cuore per lo menodi far chiudere, con il conglomerato bituminoso, le buche presenti all’incrocio con la trafficatissima strada principale, (incremento di costo richiesto, da 0 a 10 euro).

Invece ciò non è successo e ahimé, alle prime piogge, si aprirà il solito cratere che interesserà anche il tratto di nuova asfaltatura e che richiederà il solito intervento urgente di rattoppo, (costo 1000 euro!! da sottrarre alla manutenzione ordinaria di altre vie cittadine), intervento che sarà effettuato dopo che il Comune sarà invaso dalle richieste di risarcimento danni che sia ggiungeranno a quelle che ogni anno vengono inviate dagli automobilisti che percorrono la via per Gallipoli (costo ….. indefinito oppure top secret!). Caro Marcello fai un appello al direttore dei lavori affinché non paghi l’impresa esecutrice fino al completamento della bitumatura di via Mario Bernardini secondo la buona regola dell’arte. Grazie

 

lettera firmata

Commenti chiusi