La festa di San Gerardo si farà. È risultata positiva la collaborazione tra la parrocchia, il comitato e l’amministrazione

Nardò 10 ott:_  Come annunciato dalla Curia attraverso l’Ufficio diocesano per le comunicazioni sociali si terranno dunque regolarmente i festeggiamenti civili per San Gerardo Maiella i prossimi 14 e 15 ottobre, già cancellati per l’impossibilità di sostenere i costi sui dispositivi e le misure strutturali a salvaguardia dell’incolumità delle persone imposti dalla circolare “Gabrielli”.

L’amministrazione comunale ha dato ieri piena disponibilità ad accollarsi le spese di sicurezza per l’evento e ha annunciato un accordo con i Comuni di Gallipoli, Galatina e Leverano per la condivisione di questo tipo di spese in occasione di eventi legati ai riti popolari e del sentimento religioso, che rappresentano tradizioni radicate nel tessuto sociale e che ne caratterizzano l’identità. Una soluzione quest’ultima che consentirà di alleggerire di questi pesanti oneri economici le parrocchie e i comitati che organizzano le altre feste rionali della città.

“Siamo molto contenti che alla fine la festa si faccia – commenta il presidente del Consiglio Andrea Giurannagrazie a questo apprezzabile spirito di collaborazione tra Don Luigi, il comitato e l’amministrazione comunale. Avevamo tutti il dovere di trovare una soluzione visto che questo è un appuntamento molto sentito non solo dalla comunità di quel quartiere e devo dire che è stata decisiva la disponibilità di Don Luigi a rimettere in moto la macchina organizzativa dopo l’amara e inevitabile decisione di cancellare la festa. Grazie a Don Luigi e buona festa a tutta la comunità di San Gerardo”.

 

Commenti chiusi