Domani la conferenza finale sul progetto di pulizia dei fondali . Il “racconto” ai bambini con foto e video della due giorni di aMare in fondo

Si terrà domani, venerdì 18 maggio, alle ore 10 nell’aula multimediale dell’istituto scolastico di Piazza Umberto I una conferenza con gli alunni delle classi quarte e quinte dell’Istituto Comprensivo Polo 1, evento finale di aMare in fondo, l’intervento di pulizia dei fondali della baia di Santa Caterina effettuato il 4 e 5 maggio scorsi. È prevista l’illustrazione del progetto a cura del consigliere comunale Tony Romano, ideatore dell’iniziativa, e gli interventi del sindaco Pippi Mellone, dell’assessore all’Ambiente Mino Natalizio e del presidente della Proloco Nardò e Terra d’Arneo Carlo Longo. È prevista inoltre la visione delle riprese effettuate nei due giorni a cura di Andrea Costantini (Diving Costa del Sud). Infine la relazione sul tema dell’educazione ambientale a cura dell’esperta Stefy Bidetti. L’obiettivo della conferenza è illustrare l’intervento, ma soprattutto alimentare la cultura di protezione dell’ambiente marino, avviando un processo di educazione ambientale e di promozione dell’amore e del rispetto del mare. La pulizia dei fondali marini ha rappresentato un messaggio rivolto alla collettività, ai turisti e ai più giovani, fungendo da monito a tutti coloro che ancora oggi – come l’intervento ha dimostrato – abbandonano rifiuti sulle coste e li sversano in mare.

Le operazioni a mare – con la collaborazione della Capitaneria di Porto di Gallipoli – sono state condotte da Costa del Sud Diving Service di Andrea Costantini per la parte operativa, da Marina Santa Caterina s.r.l. di Alessandra De Trane per la parte logistica e le operazioni di stoccaggio e da Bianco Igiene Ambientale che si è occupata del trasporto e dello smaltimento dei rifiuti rinvenuti. L’intervento ha consentito di recuperare un grosso quantitativo di materiale (plastiche, pneumatici, resti di reti e altri oggetti) giacente sui fondali della baia di Santa Caterina.

Lascia un commento