Minerva (PD) nuovo presidente della provincia di Lecce; Mellone artefice di un successo che mette in ginocchio per la terza volta il centro destra salentino

Nardò, 1 novembre _Cambio della guardia alla presidenza della provincia di Lecce. Il primo cittadino di Gallipoli, Stefano Minerva, eletto presidente con i voti determinanti ricevuti in dote dal primo cittadino neretino Mellone e dal suo gruppo Andare Oltre Italia. Mellone ago della bilancia  vincitore morale , deus ex machina  contro la  politica del centro destra leccese ancorata a stereotipi, a questo punto, perdenti.

Stefano Minerva (PD) presidente della provincia di Lecce

Gianni  Marra , sindaco di Squinzano, vittima sacrificale in un braccio di ferro tra vecchio e nuovo di fare politica nel Salento.

Mellone con la sua “ultrapolitica” ha fatto saltare i nervi a tutto il centro destra con in testa la Paola Mita fedelissima forzista,  consigliere comunale nella maggioranza del governo Mellone, che in un suo pensiero post voto su fb ha definito i tiratori franchi : Il “vero” centro destra non è fatto da mercenari, il vero centro destra è vivo e vegeto! Si può perdere ma a testa alta certi di non esserci venduti per un piatto di lenticchie! A testa alta e con la schiena dritta!”

 Una dichiarazione forte che forse inclina ,fortemente, i rapporti tra i due “amici” alla luce anche con le dichiarazioni che Mellone ha rilasciato a telerama, affermando come il centro destra abbia perso Lecce città, Galatina e la provincia. Un messaggio chiaro e senza fronzoli che non lascia margine d’errore in una valutazione chiara: Il centro destra annaspa nel Salento e Mellone e Co. hanno dimostrato che occorre uno svecchiamento dell’attuale classe politica leccese… A quanto pare i tempi cambiano …

Lascia un commento