Tromba d’aria in Salento. Casili (M5S): “Regione richieda subito lo stato di emergenza e di calamità naturale”

Bari,27 novembre_ “Le immagini terrificanti che abbiamo visto dopo la tromba d’aria che si è abbattuta sul basso Salento colpiscono tutta la nostra comunità e si aggiungono ai danni di qualche giorno fa in altri Comuni salentini. Serve una ricognizione urgente dei danni ed è necessario che la Regione richieda subito al Consiglio dei Ministri la dichiarazione dello stato di emergenza e di calamità naturale relativa agli eccezionali eventi meteorologici che hanno interessato i territori del Capo di Leuca”.

Lo dichiara il consigliere del M5S Cristian Casili, che chiede alla Giunta di attivarsi immediatamente per far fronte ai bisogni delle numerose famiglie rimaste isolate e ai danni provocati alle imprese agricole e alle attività commerciali che si trovano nelle zone colpite.

“Per quanto riguarda i danni provocati alle attività agricole – continua il pentastellato – la Regione Puglia, tramite gli uffici provinciali, deve provvedere ad attivare i necessari sopralluoghi sul territorio per rilevare l’entità, il tipo e la natura del danno, al fine di accertare la sussistenza delle condizioni per formulare la proposta al Ministero delle Politiche Agricole per il riconoscimento dello stato di calamità naturale. Il Salento sta vivendo episodi meteorologici estremi, che non si ricordano in passato – prosegue – perché il clima si sta tropicalizzando e i cambiamenti climatici impongono una riflessione che non può più attendere.

Il tema dell’ambiente deve tornare al centro dell’agenda politica regionale. Per ciò che mi compete questa settimana, mi recherò personalmente nelle zone colpite dal maltempo per toccare con mano quanto è successo e parlare con i cittadini per capire insieme cosa si possa fare per il territorio”.

Lascia un commento