DOPO IL SIT-IN DI ANDARE OLTRE STOP AI RINCARI: ACCOLTE LE ISTANZE DEL COMITATO PENDOLARI

Lecce,1 dicembre_ “Siamo soddisfatti  per l’immediata risposta del direttore della divisione Long Haul di Trenitalia, Paolo Attanasio, che ha bloccato gli aumenti  – ha commentato Pippi Mellone, leader di Andare Oltre e sindaco di Nardò – perché abbiamo contezza di quanto sia importante rispettare i viaggiatori e, in particolare, i pendolari. In questi giorni, infatti, in occasione della campagna di sensibilizzazione #liberiamoitreni, abbiamo sposato le istanze del comitato pendolari, mettendole al centro della nostra azione politica.

La risposta di Trenitalia è stata immediata ed ora ci prendiamo l’impegno a vigilare, per non circoscrivere queste agevolazione solo ad una prima fase di transizione. L’iniziativa Liberiamo I Treni, peraltro, continua perché il nostro movimento é sceso in strada con l’ambizioso obiettivo di  sostenere una nuova visione delle stazioni ferroviarie, incentrata sulle necessità di sicurezza del viaggiatore, troppo a lungo messe da parte.

A tal proposito mi sento di ringraziare Giuseppe Albanese, del circolo di Lecce, che ha tenuto i rapporti con gli uffici di Trenitalia, spiegando gli obiettivi del sit-in ed ottenendo il nulla osta ad installare il nostro gazebo sul piazzale stazione. In questo nostro primo  appuntamento – ha poi spiegato Mellone –   abbiamo accesso i riflettori sull’emergenza prezzi, amplificando le istanze del  Comitato dei pendolari della Lecce-Bari e confermando la natura militante del nostro movimento”.

“Le nostre battaglie si giocano sul campo, per strada e tra la gente – aggiunge Massimo Fragola, coordinatore provinciale di Andare Oltre e consigliere comunale leccese – ma anche nelle azioni di governo.  Durante il primo appuntamento di #liberiamoitreni abbiamo raccolto il consenso dei pendolari, dei viaggiatori e degli accompagnatori, dei residenti del quartiere stazione, con una raccolta firme altamente partecipata, che è stata occasione di ascolto e scambio di idee.

Da tempo – prosegue Fragola  – seguiamo con forte attenzione i temi della sicurezza e delle infrastrutture stradali, ciclo pedonali e ferroviarie. Con Matteo Spada, del circolo di Gallipoli, ad esempio, seguiamo con attenzione le necessità della rete Ferrovie Sud Est, mentre con l’intero movimento stiamo puntando ad un miglioramento strutturale delle stazioni, a partire da queste di Lecce e Brindisi, a tutela di lavoratori, studenti, turisti e viaggiatori”.

Lascia un commento