DECORO, GIOCHI E VERDE: RINASCE L’AREA SUI BAGNI PUBBLICI DI CORSO GALLIANO. La Giunta ha approvato il progetto. Saranno di nuovo fruibili i servizi igienici al piano interrato

 Nardò,14 dicembre_Cambia il volto di una delle più importanti arterie cittadine. La Giunta comunale ha approvato ieri il progetto di riqualificazione dell’area intorno ai bagni pubblici di corso Galliano e di ripristino funzionale degli stessi bagni, redatto dal geometra Santo Durante e dall’architetto dell’Area Funzionale n. 1 Dario Gaballo. Si tratta di un piano tecnico e architettonico la cui prima ipotesi è stata sottoposta al vaglio della Soprintendenza, che ne ha chiesto una rimodulazione e ha stabilito alcune prescrizioni, poi accolte dai due tecnici nella versione approvata dall’esecutivo cittadino. L’intervento ha un costo di 220 mila euro (risorse di Bilancio comunale), le procedure di gara per i lavori saranno avviate a breve.

Obiettivo generale è quello di ripristinare – attraverso un massiccio intervento di manutenzione straordinaria (che eliminerà, tra le altre cose, i vecchi e pericolosi lucernari in vetro cemento) – i servizi igienici esistenti al piano interrato e chiusi da anni e di realizzare un punto di ritrovo ed aggregazione al piano terra, con area a verde (di circa 90 metri quadri) e giochi per bambini. Sarà sostituita la pavimentazione esistente in pietrini di cemento con pietra di Trani, sarà realizzata un’area a verde, saranno installate panchine in vetro, balaustre in Corten e una copertura sull’ingresso alle scale dei bagni. Le scelte cromatiche, di finitura e di arredo, ma anche l’utilizzo di materiali sostenibili, sicuri, duraturi e di semplice manutenzione, sono finalizzati alla massima vivibilità degli spazi e al massimo comfort ambientale. Si è scelto inoltre di lasciare più spazio allo svago libero dei bambini, considerato che i giochi saranno solo due: un’altalena doppia e uno scivolino. L’intera area è già accessibile da rampe per diversamente abili e sarà dotata di illuminazione bassa diffusa e di un sistema di videosorveglianza.

Di fatto, nasce un punto di ritrovo in città che ha anche l’obiettivo di valorizzare una porzione di mura storiche in stato di abbandono.

“Questa è un’area della città – dice il sindaco Pippi Melloneche a dispetto della sua centralità, è abbandonata a se stessa e oggi inevitabilmente non ha il decoro che merita. Lo spazio intorno ai bagni pubblici di corso Galliano è una ferita nell’arredo urbano che saniamo con questo intervento, generando un punto di ritrovo e un’area gioco per i bambini, oltre a recuperare servizi igienici chiusi e non utilizzati ormai da molti anni. La città che stiamo costruendo è davvero la città che ci piace e che piace a tutti i neretini”.

“È un’altra pagina di buona amministrazione – aggiunge il vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici Oronzo Capotiperché riqualifichiamo un profilo molto visibile della città e anche piuttosto in degrado e valorizziamo un segmento di mura storiche che è abbandonato. Ripristiniamo la funzionalità dei bagni, servizio pubblico da tempo negato, realizziamo un piccolo parco attrezzato per i giochi e lo svago dei bambini, infine leghiamo tutto questo con la superficie a verde”.

Commenti chiusi