Contratto prorogato sino al 31 marzo per 361 infermieri. Sale operatorie “Fazzi”: guasto riparato, torna la normalità

Lecce,14 dicembre _ Contratto prorogato per 361 infermieri. É stata approvata quest’oggi la delibera con cui la ASL Lecce ha prolungato, sino al 31 marzo 2019, i rapporti a tempo determinato in scadenza a fine anno e, in misura minore, a gennaio-febbraio.

Ospedale Vito Fazzi di Lecce© Copyright ANSA

Il provvedimento è stato preso per evitare l’interruzione di pubblico servizio ed ulteriori disagi all’assistenza e all’organizzazione sanitaria, nonché per mantenere gli standard assistenziali finora garantiti. La proroga, in sostanza, assicura il tempo necessario per superare l’impasse determinata  dal contenzioso intentato da alcuni infermieri inseriti nella graduatoria di mobilità interregionale. Il ricorso accolto, infatti, ha limitato la possibilità di attingere personale dalla graduatoria concorsuale a tempo indeterminato della Asl Bari e bloccato le procedure di assunzione attraverso la stabilizzazione degli aventi diritto. La ASL Lecce, in attesa del giudizio del Consiglio di Stato (udienza fissata per il prossimo 17 gennaio 2019), ha perciò ritenuto di prorogare i contratti, evitando così eventuali ripercussioni sulla normale attività delle strutture sanitarie.

Situazione sale operatorie “Vito Fazzi”

Da stamane il quartiere operatorio del “Vito Fazzi” di Lecce è tornato alla piena funzionalità. I tecnici hanno riparato il guasto, installando un nuovo gruppo di continuità. Il rallentamento dell’attività delle sale chirurgiche, dal 4 dicembre, ha causato lo stop degli interventi programmati, mentre le urgenze sono state comunque assicurate. Già nei giorni scorsi il problema era stato gradualmente risolto per Urologia, Oculistica, Otorinolaringoiatria, Chirurgia Toracica e Plastica. In queste ore, poi, la Direzione Medica dell’Ospedale ha revocato la disposizione di blocco, di fatto ripristinando l’attività per tutti i reparti interessati.

Commenti chiusi