Videomessaggio del Sindaco di Nardò, Pippi Mellone, tra bilanci e prospettive

Sul finire di un “fantastico 2018” il Sindaco di Nardò, Pippi Mellone, porge i migliori auguri per un “2019 all’altezza dei propri sogni” a tutti i concittadini non disdegnando la polemica con gufi e rosiconi e annunciando 14.000.000 di euro di lavori pubblici che verranno cantierizzati nell’anno che verrà.

Con un messaggio d’auguri, diffuso tramite il proprio Profilo Facebook (Link: https://www.facebook.com/pippimellonesindaco/posts/1972756439691710?notif_id=1546260219152602 ),

Mellone ringrazia i dirigenti e i dipendenti comunali, lo staff, i consiglieri comunali e gli assessori, per il grande impegno profuso in questo anno ed annuncia il piano di investimenti che trasformerà completamente la Città di Nardò, aumentandone vivibilità, sicurezza, decoro e prospettive economiche.

Gli imponenti investimenti previsti in opere pubbliche per il 2019 sommano oltre 14 milioni di euro. Una cifra incredibile per una città come Nardò. Già a Gennaio si partirà con il Parco dell’Incoronata, là dove è stato demolito l’ecomostro, simbolo delle brutture e della cattiva politica del passato. L’avvio dei lavori è previsto per i primi giorni di gennaio. Poi la porta d’accesso della città, a ridosso degli uffici comunali di via Falcone Borsellino (ex tribunale), con un “enorme toro”, simbolo della città. La scultura sarà posizionata nell’ambito di un progetto di miglioramento della sicurezza stradale e riqualificazione dell’intera area. Riqualificazione prevista anche per Piazza Mazzini, a ridosso della “Porta del Pepe”, dove sarà rivista e resa più fluida la circolazione stradale, con la realizzazione di una rotonda. Su questa rotonda verrà allocato un albero di pepe, che rammenderà la storia dell’area con la città contemporanea. L’intervento servirà anche a consentire una correzione sulla funzionalità della fogna bianca, con ripercussioni positive su un’ampia zona della città. E, ancora, l’asfalto delle principali strade cittadine (1.200.000 euro di interventi) e la realizzazione della CicloNardò (finanziata per 1.400.000 euro), una bicipolitana che modificherà completamente la mobilità cittadina e consentirà di connettere l’intera città, collegandola alle marine. Con questo intervento infrastrutturale, sostenuto da attenzione per l’educazione civica, la sicurezza e la promozione dell’uso della bicicletta e delle cargobike, quali mezzi di trasporto utili per tutti gli spostamenti,  Nardò si candida a diventare una delle prime città italiane bike-friendly.

Ulteriori ed importanti interventi sono previsti su infrastrutture sportive e culturali: cospicui investimenti sulle scuole e, in particolare, sulla Scuola di Via Bellini ed un intervento eccezionale sulla Biblioteca Vergari (un milione di euro), che diventerà una community library, mentre per le infrastrutture sportive la rivoluzione ci sarà con la realizzazione della Cittadella dello Sport in via Cuoco, dove è prevista la realizzazione del nuovo palazzetto dello sport (da realizzare grazie all’avvenuta vendita dell’incompiuta del Gerontocomio) e la rifunzionalizzazione del polivalente. Sempre in città è prevista la valorizzazione dell’area ex bagni pubblici in Corso Galliano, con la riattivazione dei servizi e la realizzazione di un parchetto per i bambini oltre alla sistemazione dell’arredo urbano.

Il programma della Nardò 2019 prevede, infine, l’avvio dei lavori di rifacimento del più bel lungomare del Salento, quello che corre da Santa Maria al Bagno a Santa Caterina, con la realizzazione di una meravigliosa pista ciclabile panoramica, proprio a ridosso del mare.

I commenti sono chiusi.