Commercio, la Regione fa ricco il distretto urbano con 200 mila euro. Serviranno per luci, risciò e cargo-bike, casette in legno, filodiffusione e una “notte bianca”

Nardò,3 marzo_ Il Distretto Urbano del Commercio del comune di Nardò si fa ricco con 200 mila euro di contributo concesso dalla Regione Puglia sul bando per attività di promozione dei distretti nati sul territorio regionale. Queste risorse verranno utilizzate su diversi fronti e, di fatto, rendono particolarmente proficua la scelta dell’amministrazione comunale di costituire, due anni fa, il Duc e di sfruttare così le opportunità finanziarie e strategiche che contempla. Il Distretto Urbano del Commercio, già finanziato alla costituzione con 55 mila euro, è nato con l’obiettivo ambizioso di rilanciare i consumi e aumentare l’attrattività commerciale e turistica della città.

“Un’altra ottima notizia per i commercianti neretini – dice il sindaco Pippi Mellonegrazie a questi 200 mila euro che utilizzeremo per sostenere le attività e tutto il sistema di piccole e medie aziende della città. Risorse importantissime che si tramuteranno in altri fatti e atti concreti a difesa dell’economia neretina e di chi ogni giorno lavora con enormi sacrifici per lo sviluppo e la crescita della città”.

Il progetto ammesso a contributo prevede di dotare il distretto di risciò-bike (per il trasporto di persone) e di cargo-bike (per il trasporto di merci) da affidare in gestione ad un soggetto privato con l’obiettivo di offrire servizi a cittadini, turisti e commercianti: ad esempio, il trasporto di persone da aree parcheggio all’area del distretto o altre aree, trasporto e consegna di beni a domicilio, trasporto disabili e anziani, ecc. Le risciò-bike e le cargo-bike sono mezzi non inquinanti, che richiedono investimenti molto contenuti e poca manutenzione, che hanno effetti positivi sui flussi di traffico urbani e quindi sulla qualità della vita. L’altra attività prevista è l’organizzazione di un evento in grado di interessare l’area del distretto, che verrà animato con piccoli concerti, con le aperture prolungate degli esercizi, con il coinvolgimento di scuole e associazioni. Una “notte bianca del commercio” per accrescere l’appeal del distretto e di ogni singola attività commerciale. Le risorse serviranno poi a nuove installazioni luminose nell’area del distretto, al fine di attrarre visitatori e possibili clienti, ridisegnare l’estetica notturna degli spazi urbani, promuovere i luoghi. E alla installazione di un impianto di filodiffusione che consenta l’attivazione di un servizio informativo sonoro e la divulgazione di musica, messaggi promozionali e informazioni di servizio. Infine, con il contributo concesso sarà possibile acquistare casette in legno per realizzare mercatini rionali e ogni tipo di esposizione, da collocare nell’area del distretto.

 “Ancora una volta – aggiunge l’assessore al Commercio e allo Sviluppo Economico Giulia Puglia – questa amministrazione brilla per lungimiranza e capacità programmatiche, portando a casa risorse utilissime per il settore del commercio. Il Duc è un grande progetto strategico per la crescita della nostra città, che abbiamo riempito di idee, di progetti e iniziative concrete. Molte di queste idee saranno realtà grazie a questi 200 mila euro, segnale di un’attenzione verso il comparto che a Nardò, lo posso testimoniare personalmente, non ha precedenti”.

Lascia un commento