Mi dispiace ammetterlo, cari amici,

 ma io dalla stampa spesso mi aspetterei di più: voli più “alti” e notizie “con tanto di cappello”!  Notizie degne di nota insomma. Come si può dare spazio, nelle pagine dei più importanti giornali locali, a Chantal e a una festa che si svolgerà all’interno di un bar? Perché si mette in allarme l’intera città parlando di piazza Salandra quando i protagonisti(?!) coinvolti saranno si e no dieci tavolini poggiati sul basolato, sotto un’insegna ?

 E no…perché, se così non sarà, cosa ci diranno gli amministratori se faranno andare in onda, in luogo pubblico, uno scenario per niente in armonia con i valori tanto declamati in campagna elettorale? E se una famiglia, in quella sera del 15 di maggio, si metterà a fare una passeggiata nel centro storico, cosa risponderà il sindaco?

Allora…chi si prende l’impegno di capire se si tratterà di una festa privata o di un evento aperto a tutta la città? Dove chiunque vorrà ci andrà e vedrà? Perché a questo punto io, dopo aver letto qui e là, ho le idee davvero confuse! Se la stampa parla di piazza significa che io quella sera, per quanta voglia mi possa venire di portare mio figlio alla mitica festa dove mi portava mio padre per comprarmi gli “scagliozzi”, dovrò rinunciarci a meno che…non spiego al piccolo che, purtroppo, Nardò è veramente la città dei matti! La città dove niente è chiaro mai fino in fondo. Il giorno dopo in cui è apparsa sulle pagine dei giornali la notizia che parlava di un simile evento nella piazza principale della nostra città chi, dagli spalti del municipio, si è preso l’impegno di chiarire i refusi diffusi?

 Allora, scusate lo smarrimento, la sera del 15 maggio quale sarà lo scenario sotto l’orologio? Vorrei capirlo. Tutti i neretini hanno il diritto di capirlo, saperlo. Inoltre ho sentito annunciare che per dare spazio alla festa organizzata dal bar, la festa in omaggio del crocifisso, migrerà nei pressi di piazza Umberto. C’è chi vuole fare l’emancipato di fronte alla Nardò “chiusa e bacchettona”, giustificando un’iniziativa volgare e fuori luogo con il problema della stasi economica del centro storico. A questi avanguardisti io propongo una valida alternativa: perché giacché non vi chiudete voi in una gabbia e quella sera non vi fate portare le noccioline dai bambini?

I bar faranno soldi a palate! Parola della Nardò “ti la nonna mia…!”

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali (es. dati di navigazione o indirizzi IP) e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Puoi liberamente fornire, rifiutare o revocare il tuo consenso senza incorrere in limitazioni sostanziali e modificare le tue preferenze relative agli annunci pubblicitari in qualsiasi momento accedendo al pannello delle preferenze pubblicitarie. Dichiari di accettare l'utilizzo di cookie o altri identificatori ovvero di accettare le eventuali preferenze che hai selezionato, cliccando sul pulsante accetta o chiudendo questa informativa. maggiori informazioni

COOKIE POLICY

Questo sito utilizza i Cookies piccoli file di testo che vengono depositati sul vostro computer per ricordare le attività e le preferenze scelte da voi e dal vostro browser.

In generale, i cookie vengono utilizzati per mantenere le preferenze dell’utente, memorizzano le informazioni per cose come carrelli della spesa e forniscono dati di monitoraggio anonimi per applicazioni di terze parti come Google Analytics. Tuttavia è possibile disabilitare i cookie direttamente dal browser così come indicato di seguito.

Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" acconsenti al loro utilizzo.

Microsoft Internet Explorer
1. Selezionare “Strumenti” dalla barra delle applicazioni principale, quindi ‘Opzioni Internet’
2. Cliccare sulla scheda ‘Privacy’
3. Scegliere il livello di sicurezza dei cookie


Firefox
1. Selezionare “Strumenti” dalla barra delle applicazioni principale e in seguito “Opzioni”
2. Cliccare sulla scheda ‘Privacy’
3. Nella sezione “Cookie” deselezionare la casella “Accetta i cookie dai siti”


Google Chrome
1. Cliccare sull’icona della chiave e selezionare “Impostazioni”
2. Cliccare sul link “Mostra impostazioni avanzate”
3. Cliccare sul pulsante “Impostazioni dei contenuti” sotto ‘Privacy’
4. Modificare l’impostazione dei cookie: ‘Impedisci ai siti di impostare dati’
5. Cliccare sul pulsante ‘OK’


Opera
1. Selezionare “Impostazioni” nella barra delle applicazioni principale e selezionare “Preferenze”
2. Cliccare su ‘Avanzate’ e selezionare “Cookie”
3. Cliccare su ‘Non accettare mai i cookie’
4. Cliccare ‘OK’


Safari
1. Cliccare il pulsante ‘Strumenti’ dalla barra principale e selezionare “Preferenze”
2. Cliccare ‘Sicurezza’
3. Nella sezione ‘Accetta Cookie “, cliccare su ‘Mai ‘
4. Chiudere la finestra


Se il vostro Browser non è presente in questa pagina è possibile consultare il sito aboutcookies.org, che offre una guida per tutti i browser moderni.

Chiudi