Università, al via la settimana di mobilitazione dei ricercatori

La settimana di mobilitazione dei ricercatori,

partita oggi con una conferenza stampa informativa e l’astensione della didattica, avrà domani mattina il suo momento clou, quando alle 10, ci sarà l’occupazione simbolica del rettorato.
E sullo slogan “Ricerca calpestata”, i 338 ricercatori dell’Ateneo, compresi gli studenti e i rappresentanti sindacali, ricorderanno i motivi della protesta: “Il disegno di legge penalizza i ricercatori, perchè mette in esaurimento il ruolo, non riconosce il lavoro effettivamente svolto da tempo nella didattica, li penalizza economicamente”.
Domani mattina l’occupazione, mentre nel pomeriggio lezioni all’aperto, sempre in rettorato, per discutere dettagliatamente del Disegno di legge che cambiarà il volto dell’Università. Dopodomani, invece, presidio a Roma, sotto il Parlamento. Infine, giovedì e venerdì, dobattiti con microfoni aperti e “l’Ultima cena dell’Università”, organizzata dai sindacati.

I commenti sono chiusi.