Nardò … e dintorni (foto)

“Scivolone”(?) del vice-sindaco Salvatore DeVitis, sull’albergo diffuso.

Da una nota del presidente del Gal terra d’Arneo Cosimo Durante, si precisa o meglio si sottolinea come la regia dell’albergo diffuso spetta al Gal e che il comune di Nardò può collaborare con azioni di tutoraggio e accompagnamento”- e aggiunge- . “Quando uscirà il bando potrà succedere che l’albergo diffuso nasca a Copertino, Leverano, Guagnano, Salice Salentino e, chi lo sa, forse anche a Nardò”.

 Infatti il bando è aperto a tutte le municipalità del Gal che sono nove, con fondi che sono sufficienti per tre progetti di largo respiro.  Ferma posizione quindi del presidente del Gal, che mette in precario equilibrio le affermazioni del vicesindaco neritino che giorni addietro aveva “enfatizzato” il comune “regista” dell’albergo diffuso.

Corso Vittorio Emanuele
Il provvisorio camminamento che costeggia i lavori del basolo in corso Vittorio Emanuele è precario e pericoloso. Cittadini che sono costretti a percorrere il tratto di percorso ci segnalano la pericolosità della sopraelevata in legno, che (vedi foto) non è assistita da nessun corrimano e da una sufficiente e adeguata delimitazione.  Ci chiediamo perché le autorità non siano presenti sul territorio e soprattutto vigilino sull’incolumità dei suoi cittadini.

Parcheggi,
segnaletica sufficientemente leggibile e divieti di sosta sparsi per piazza Salandra , eppure l’educazione quella cattiva risiede e prolifera …

 

 

La vora(?): Corso Vittorio Emanuele … senza parole

I commenti sono chiusi.