Stiano tranquilli i consiglieri di maggioranza:  

questa Amministrazione, purtroppo per Nardò non andrà a casa.

Ci sentiamo di rassicurare, infatti, quanti con il loro voto al riequilibrio di bilancio (che non sappiamo ancora a quali conseguenze porterà…), hanno consentito alla fase 2 “De Vitis/Petolicchio…e quindi Fracella, Maglio, Losavio” di gestire la cosa pubblica nel modo in cui tutti abbiamo assistito.

Non siamo in grado di dire chi, tra Dell’Anna o Vaglio farà il passo indietro, ma qualcuno lo farà e ci racconterà di averlo fatto…per il solito bene della Città.

Rino Dell’Anna e Sergio Vaglio hanno lanciato accuse pesanti… ma non è escluso che possano essere “perdonati” sempre per il supremo bene della città, o più prosaicamente per mancanza di alternative. Basterebbe raccontarci che si sta provvedendo a dare loro la richiesta, chiamiamola così, “collegialità delle scelte” (questo anche se Vaglio si è affrettato, o frettolosamente ha detto che tutte le decisioni prese sono state collegiali.

E che dire della delega a Petolicchio?

Per noi e per i cittadini di Nardò, comunque, le parole pronunciate da Udc e Insieme continueranno a pesare come macigni e dovremo farcene una ragione su quella che loro stessi hanno definito come politica immorale, mancanza di legalità e trasparenza, forzature imbarazzanti per la selezione di un consulente che si occupi di Portoselvaggio.

Siamo convinti che questa volta il sindaco, davanti a tali pesantissime accuse e pur di rimanere abbarbicato alla poltrona, non sporgerà querela come invece non ha esitato a fare nei confronti di giovani goliardici che hanno messo in rete un video satirico, o contro il direttore del sito web che lo ha trasmesso. O come, a quanto pare, ha in animo di fare nei confronti dei ragazzi di Giovane Italia, rei di aver pubblicato un manifesto in cui si evidenziava quanto accaduto nel recente passato e che non si è trasformato in qualcosa di più grave solo grazie alla interrogazione della minoranza, presentata qualche giorno prima del ritiro della delibera “illegittima”, sulla scoperta della quale qualche amministratore è tornato a riflettere su quanto era sto fatto.

 

Noi per Nardò

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali (es. dati di navigazione o indirizzi IP) e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Puoi liberamente fornire, rifiutare o revocare il tuo consenso senza incorrere in limitazioni sostanziali e modificare le tue preferenze relative agli annunci pubblicitari in qualsiasi momento accedendo al pannello delle preferenze pubblicitarie. Dichiari di accettare l'utilizzo di cookie o altri identificatori ovvero di accettare le eventuali preferenze che hai selezionato, cliccando sul pulsante accetta o chiudendo questa informativa. maggiori informazioni

COOKIE POLICY

Questo sito utilizza i Cookies piccoli file di testo che vengono depositati sul vostro computer per ricordare le attività e le preferenze scelte da voi e dal vostro browser.

In generale, i cookie vengono utilizzati per mantenere le preferenze dell’utente, memorizzano le informazioni per cose come carrelli della spesa e forniscono dati di monitoraggio anonimi per applicazioni di terze parti come Google Analytics. Tuttavia è possibile disabilitare i cookie direttamente dal browser così come indicato di seguito.

Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" acconsenti al loro utilizzo.

Microsoft Internet Explorer
1. Selezionare “Strumenti” dalla barra delle applicazioni principale, quindi ‘Opzioni Internet’
2. Cliccare sulla scheda ‘Privacy’
3. Scegliere il livello di sicurezza dei cookie


Firefox
1. Selezionare “Strumenti” dalla barra delle applicazioni principale e in seguito “Opzioni”
2. Cliccare sulla scheda ‘Privacy’
3. Nella sezione “Cookie” deselezionare la casella “Accetta i cookie dai siti”


Google Chrome
1. Cliccare sull’icona della chiave e selezionare “Impostazioni”
2. Cliccare sul link “Mostra impostazioni avanzate”
3. Cliccare sul pulsante “Impostazioni dei contenuti” sotto ‘Privacy’
4. Modificare l’impostazione dei cookie: ‘Impedisci ai siti di impostare dati’
5. Cliccare sul pulsante ‘OK’


Opera
1. Selezionare “Impostazioni” nella barra delle applicazioni principale e selezionare “Preferenze”
2. Cliccare su ‘Avanzate’ e selezionare “Cookie”
3. Cliccare su ‘Non accettare mai i cookie’
4. Cliccare ‘OK’


Safari
1. Cliccare il pulsante ‘Strumenti’ dalla barra principale e selezionare “Preferenze”
2. Cliccare ‘Sicurezza’
3. Nella sezione ‘Accetta Cookie “, cliccare su ‘Mai ‘
4. Chiudere la finestra


Se il vostro Browser non è presente in questa pagina è possibile consultare il sito aboutcookies.org, che offre una guida per tutti i browser moderni.

Chiudi