Presi da  un moto  di ingenua curiosità,

ci chiediamo, dopo gli ultimi riequilibri nella maggioranza, adottati in spirito di “non mollare la poltrona” , quali orizzonti si dipaneranno agli occhi di noialtri miseri cittadini. Rattoppare a più riprese una dilaniata e in continua evoluzione maggioranza, composta sotto la virtuale bandiera della sinistra, ma reclutata nelle più fantasiose composizioni fatte di anime diverse e di variopinte identità politiche,  ci fa sinceramente riflettere.

Pensiamo, e se qualcuno dissente, è pregato di replicare, che l’amministrazione Vaglio & Co goda di un consenso che ricopre una larga fascia (a prescindere dalle coordinate geografiche tra gli scranni consiliari) di politici democraticamente eletti,  che abbraccia “in modo particolare” un consenso elettorale comunque trasversale che  condivide questo modus operandi di fare politica.

Tiriamo a campare? Fino alla prossima scadenza elettorale, cercando nel frattempo di attingere ad ogni pozzanghera che possa dissetare chi, come lo smarrito nel deserto, è alla ricerca di refrigerio.

Il consenso è da meritarselo attraverso la condivisione di progetti, programmi e possibilmente obiettivi conseguiti, non attraverso un’opera di accattonaggio politico fatto non di scambio di diritti-doveri ma di mercimonio tra richiesta-offerta. Quindi l’operato del primo cittadino  deve essere in linea con la coerenza che gli è richiesta dal compito istituzionale cui è stato deputato dal libero consenso dei cittadini.

Condividiamo il disagio espresso dal  rimaneggiato gruppo di consiglieri di minoranza, verso il quale va anche la nostra solidarietà umana per il confino politico loro assegnato, ma come prima accennato, non è da tutti vedere la stessa cosa, specialmente se l’obiettivo a cui si guarda, è completamente diverso l’uno dall’altro. La supposta legittimità dell’operato della maggioranza non deve essere di nocumento all’idea che chi non lo condivide vi si deve sottomettere.

Quindi tanto rumore per nulla?.

Crediamo che il prossimo futuro ci riservi delle sorprese alle quali ormai l’opinione pubblica ha fatto i calli; crediamo che, una volta consolidata la maggioranza, i tempi siano maturi per completare il programma elettorale e che finalmente potremo vedere, o meglio toccare con mano, la realizzazione di tutto e di più, tanto da far ritornare la parola ai muti, la vista ai ciechi ma per l’udito crediamo che ci sia ancora tanto da attendere….

Perché si possa finalmente dire: “non c’è  peggior sordo di chi non ha voluto sentire ragione! …

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali (es. dati di navigazione o indirizzi IP) e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Puoi liberamente fornire, rifiutare o revocare il tuo consenso senza incorrere in limitazioni sostanziali e modificare le tue preferenze relative agli annunci pubblicitari in qualsiasi momento accedendo al pannello delle preferenze pubblicitarie. Dichiari di accettare l'utilizzo di cookie o altri identificatori ovvero di accettare le eventuali preferenze che hai selezionato, cliccando sul pulsante accetta o chiudendo questa informativa. maggiori informazioni

COOKIE POLICY

Questo sito utilizza i Cookies piccoli file di testo che vengono depositati sul vostro computer per ricordare le attività e le preferenze scelte da voi e dal vostro browser.

In generale, i cookie vengono utilizzati per mantenere le preferenze dell’utente, memorizzano le informazioni per cose come carrelli della spesa e forniscono dati di monitoraggio anonimi per applicazioni di terze parti come Google Analytics. Tuttavia è possibile disabilitare i cookie direttamente dal browser così come indicato di seguito.

Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" acconsenti al loro utilizzo.

Microsoft Internet Explorer
1. Selezionare “Strumenti” dalla barra delle applicazioni principale, quindi ‘Opzioni Internet’
2. Cliccare sulla scheda ‘Privacy’
3. Scegliere il livello di sicurezza dei cookie


Firefox
1. Selezionare “Strumenti” dalla barra delle applicazioni principale e in seguito “Opzioni”
2. Cliccare sulla scheda ‘Privacy’
3. Nella sezione “Cookie” deselezionare la casella “Accetta i cookie dai siti”


Google Chrome
1. Cliccare sull’icona della chiave e selezionare “Impostazioni”
2. Cliccare sul link “Mostra impostazioni avanzate”
3. Cliccare sul pulsante “Impostazioni dei contenuti” sotto ‘Privacy’
4. Modificare l’impostazione dei cookie: ‘Impedisci ai siti di impostare dati’
5. Cliccare sul pulsante ‘OK’


Opera
1. Selezionare “Impostazioni” nella barra delle applicazioni principale e selezionare “Preferenze”
2. Cliccare su ‘Avanzate’ e selezionare “Cookie”
3. Cliccare su ‘Non accettare mai i cookie’
4. Cliccare ‘OK’


Safari
1. Cliccare il pulsante ‘Strumenti’ dalla barra principale e selezionare “Preferenze”
2. Cliccare ‘Sicurezza’
3. Nella sezione ‘Accetta Cookie “, cliccare su ‘Mai ‘
4. Chiudere la finestra


Se il vostro Browser non è presente in questa pagina è possibile consultare il sito aboutcookies.org, che offre una guida per tutti i browser moderni.

Chiudi