Siamo giunti alle porte dell’estate e non è stato approntato un cartellone di eventi estivi

Ancora una volta, dunque, l’amministrazione comunale guidata dal Sindaco Vaglio, dimostra il pressappochismo e la totale mancanza di programmazione che l’ha contraddistinta in tutti questi anni di governo.

Quest’anno, poi, Vaglio e la sua amministrazione non potranno neppure addurre come scusante l’immancabile crisi estiva che si presenta puntuale ogni estate a condizionare l’attività amministrativa.

Mentre tutti i comuni limitrofi organizzano  serate per attirare turisti, Nardò come ogni anno rimane al palo. Né può certamente rappresentare un’alibi la mancanza di fondi, dal momento che, ad esempio, era stata prevista una somma di trenta mila euro per una manifestazione come “Rosalento”, i cui ritorni sia d’immagine che economici sono tutti da dimostrare anche perché lo scorso anno nessuno ne ha sentito la mancanza, e certamente con una somma del genere si sarebbe potuto approntare un intero cartellone estivo.

In poche parole siamo alle solite. L’unica speranza per Nardò è affidata alle attività commerciali che  dovranno prodigarsi per sopperire alla totale latitanza di questa amministrazione.
Intanto, però, ai turisti che stanno arrivando nella nostra città continuiamo ad offrire spettacoli desolanti, con una città invasa dalle erbacce, da animali di vario genere, con le marine abbandonate a se stesse  e con una miriade di zanzare, dal momento che non è stata effettuata neppure la disinfestazione.

Antonio Sabato
Maurizio De Bitonti
Cosimo Frasca
Mirella Bianco
Gino Negro

 

 

{jcomments on}

I commenti sono chiusi.