Fin troppe volte ho sentito dire: “questi cinesi non ci fanno più lavorare. Invadono il nostro mercato con le loro merci, contraffatte e scadenti, per poi venderle a quattro soldi”. Si scopre, invece, che sono fatte talmente bene (le loro merci) che gli stessi produttori nostrani faticano non poco a riconoscere il vero dal falso.

Orbene, sbaglio o sono stati i nostri imprenditori a chiudere le  aziende in Italia per trasferirsi in quei Paesi dove la manodopera costa un tozzo di pane per produrre ciò che fino al giorno prima si faceva  in Italia, per guadagnare cento volte tanto e incuranti di aver buttato sul lastrico centinaia di famiglie? Forse pensavano (i nostri imprenditori) che quei “sottosviluppati” non sarebbero riusciti, da soli, a fare una buona scarpa, una borsa o una camicia, dopo che, proprio gli stessi imprenditori, hanno insegnato loro come si facevano?

Capisco le difficoltà di mercato che oggi incontrano i nostri produttori  che si ripercuotono su migliaia di lavoratori e di famiglie, ma era inevitabile che ciò accadesse: solo che non si è stati in grado di considerare conseguenze e rischi di tale operazione.

E piangere, oggi, sul latte versato serve veramente a poco. Ogni tanto varrebbe la pena fare qualche parallelismo come, ad esempio, con  i frequenti disastri abientali:  per troppo tempo, abbiamo violentato la natura, pensando di poterla assoggettare a nostro piacimento e trattare come oggetto inerte. Purtroppo le cronache ci raccontano sempre più frequentemente l’esatto contrario: la natura è viva. Soffre quando viene maltrattata e quando urla il suo dolore e vuol mostrarci tutto il suo disgusto, siamo soliti usare l’espressione: “la natura si è rivoltata contro”.

Ecco, questo è un pò ciò che è avvenuto (fatte, ovviamente, le dovute differenze) con coloro che abbiamo considerato (e qualcuno considera ancora) “sottosviluppati”. Calcoli sbagliati o rischi (?) calcolati?

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali (es. dati di navigazione o indirizzi IP) e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Puoi liberamente fornire, rifiutare o revocare il tuo consenso senza incorrere in limitazioni sostanziali e modificare le tue preferenze relative agli annunci pubblicitari in qualsiasi momento accedendo al pannello delle preferenze pubblicitarie. Dichiari di accettare l'utilizzo di cookie o altri identificatori ovvero di accettare le eventuali preferenze che hai selezionato, cliccando sul pulsante accetta o chiudendo questa informativa. maggiori informazioni

COOKIE POLICY

Questo sito utilizza i Cookies piccoli file di testo che vengono depositati sul vostro computer per ricordare le attività e le preferenze scelte da voi e dal vostro browser.

In generale, i cookie vengono utilizzati per mantenere le preferenze dell’utente, memorizzano le informazioni per cose come carrelli della spesa e forniscono dati di monitoraggio anonimi per applicazioni di terze parti come Google Analytics. Tuttavia è possibile disabilitare i cookie direttamente dal browser così come indicato di seguito.

Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" acconsenti al loro utilizzo.

Microsoft Internet Explorer
1. Selezionare “Strumenti” dalla barra delle applicazioni principale, quindi ‘Opzioni Internet’
2. Cliccare sulla scheda ‘Privacy’
3. Scegliere il livello di sicurezza dei cookie


Firefox
1. Selezionare “Strumenti” dalla barra delle applicazioni principale e in seguito “Opzioni”
2. Cliccare sulla scheda ‘Privacy’
3. Nella sezione “Cookie” deselezionare la casella “Accetta i cookie dai siti”


Google Chrome
1. Cliccare sull’icona della chiave e selezionare “Impostazioni”
2. Cliccare sul link “Mostra impostazioni avanzate”
3. Cliccare sul pulsante “Impostazioni dei contenuti” sotto ‘Privacy’
4. Modificare l’impostazione dei cookie: ‘Impedisci ai siti di impostare dati’
5. Cliccare sul pulsante ‘OK’


Opera
1. Selezionare “Impostazioni” nella barra delle applicazioni principale e selezionare “Preferenze”
2. Cliccare su ‘Avanzate’ e selezionare “Cookie”
3. Cliccare su ‘Non accettare mai i cookie’
4. Cliccare ‘OK’


Safari
1. Cliccare il pulsante ‘Strumenti’ dalla barra principale e selezionare “Preferenze”
2. Cliccare ‘Sicurezza’
3. Nella sezione ‘Accetta Cookie “, cliccare su ‘Mai ‘
4. Chiudere la finestra


Se il vostro Browser non è presente in questa pagina è possibile consultare il sito aboutcookies.org, che offre una guida per tutti i browser moderni.

Chiudi