Buccoliero:”Vendola sia coerente con la sua exit strategy e si dimetta”

“L’exit strategy del presidente Vendola appariva già, in maniera piuttosto evidente, alcune settimane fa: puntare alla leadership nazionale per svincolarsi dalla Regione e dalle promesse fatte ai pugliesi.  

Promesse che, come appare chiaro, non potrà mantenere né ora né mai”.
È quanto dichiara il consigliere della Regione Puglia e presidente di “Moderati e Popolari”, Antonio Buccoliero, intervenendo dopo la manifesta volontà di Vendola di candidarsi a leader del centrosinistra.
“Credo che più che sparigliare i giochi del centrosinistra – prosegue Buccoliero – il Governatore voglia sparigliare le promesse fatte ai pugliesi. Promesse che egli non è in grado di mantenere e lo dimostra il suo silenzio assordante, a voler usare un banale ossimoro, sulla sanità e sui vari filoni si inchieste; per non parlare, poi, del piano di riordino ospedaliero, che andrebbe ribattezzato “riordino dei tagli indiscriminati dei posti letti i  Puglia”.
Avendo, dunque, compreso l’impossibilità a mantenere gli impegni presi con i pugliesi, il Governatore studia ora una strategia efficace da leader nazionale, che gli consenta di uscire con stile da una situazione che, altrimenti, finirebbe con il mettere in luce, come già sta accadendo, le molte ombre del suo governo.
Se questo è l’obiettivo del Governatore, lo consegua fino in fondo, dimettendosi dal suo ruolo istituzionale già il prossimo 27 luglio, in occasione del consiglio regionale.
Sarebbe un atto di coerenza e di trasparenza – conclude Buccoliero – nei confronti dei pugliesi, che pur avendo compreso la sua exit strategy, continuano a chiedere e ad attendere risposte certe sui problemi di una regione, che è stanca delle belle parole”.

 

{jcomments on}

I commenti sono chiusi.