Donadei accecato dalla sua stessa immagine(?)

La smania di protagonismo e la voglia di auto candidatura a futuro Sindaco del Comune di Nardò di Salvatore Donadei, Consigliere Comunale del movimento civico Nuovocorso per Nardò, fanno compiere allo stesso gravi errori di interpretazione.

 

La Puglia prima di tutto, infatti, ha convocato la conferenza stampa con il solo ed esclusivo scopo di mettere a tacere le solite voci e le tante strumentalizzazioni che circolavano nei giorni scorsi e che parlavano di un possibile ingresso del gruppo all’interno della maggioranza guidata da Antonio Vaglio.

Proprio per tale motivo, dunque, non vi era alcun bisogno che la conferenza stampa vedesse la presenza di altri gruppi del centro destra.

Evidentemente a Donadei non è andata giù la presenza dell’Europarlamentare ed esponente di spicco del centro destra Raffaele Baldassarre oltre che quella del Coordinatore Provinciale del nostro partito Gino Caroppo.

Inoltre se Donadei non fosse accecato dalla sua stessa immagine avrebbe dovuta apprezzare le parole pronunciate dal nostro leader Mino Frasca che durante la conferenza stampa ha parlato di tentativi di unione del centro destra partendo da solide basi a da parità dignità.

Evidentemente l’ex candidato sindaco, del quale ancora non conosciamo l’esatto peso politico e la forza elettorale dal momento che non si è mai candidato da solo per una tornata elettorale, non ha piacere che ci sia un gruppo che tenti di valorizzare il centro destra neritino e per di sentirsi protagonista è disposto anche a perdere le prossime elezioni, senza cogliere l’importanza, per qualunque candidato a Sindaco, di avere la Puglia prima di tutto come alleato.

Noi, ovviamente, a tutto ciò diciamo no! E’ arrivato il momento che tali figure vengano “richiamate” al proprio dovere anche dai vertici provinciali e regionali del centro destra, poiché l’obiettivo è quello di contrastare l’Amministrazione Vaglio e non quello di creare sterili ed inutili frizioni e spaccature all’interno della nostra coalizione.

D’ora in poi non risponderemo più a queste “baggianate” e che ognuno si assumerà le responsabilità delle proprie azioni.

La Puglia prima di tutto.

 

{jcomments on}

I commenti sono chiusi.