Hanno iniziato con “Beatiful Day”, e l’Olimpico è scoppiato in un boato. Poi, una dopo l’altra, sono sfilate tutte le perle che hanno reso la band irlandese il gruppo più importante del pianeta: “Elevation”, “One”, “Magnificent the Get on Your Boots” e “Moment of Surrender”.

 

La febbre U2 ha contagiato Torino per una settimana, ed è esplosa nell’istante in cui Bono e compagni sono saliti sul palco super-hi-tech, un gioiello di design. Prima di loro, subito dopo le 19, hanno aperto gli scozzesi Kasabian, rock and roll ed elettronica. Poi è toccato ai nuovi Fab Four. La coda di fan, lunga oltre un chilometro, s’è sciolta intorno alle 16 del pomeriggio, quando gli organizzatori hanno aperto i cancelli e sul prato dell’Olimpico s’è scatenata la corsa al posto migliore. Gli altoparlanti diffondevano le notte dei dublinesi, le danze sono partite immediatamente.   Ad accogliere all’entrata sul palco, Bono, The Edge e gli altri, è stato un regalo fatto al gruppo dai fan sistemati nella red zone sotto il palco, ovvero il disegno della bandiera irlandese realizzato alzando in alto cartoncini bianchi, arancioni e verdi.

I più sfegatati campeggiavano da giorni vicino all’ingresso dello stadio: un’attesa autogestita con l’iniziativa di un fan di Udine, che ha comprato nei giorni scorsi mille braccialetti numerati per disciplinare l’attesa dei campeggiatori. Il primo ad arrivare è stato un ragazzo di Cagliari, Gianmaria, che ha dormito in tenda per due notti – di cui una sotto il temporale – per essere il primo a entrare e vedere i suoi idoli da vicino. Un’attesa ben ripagata da una sorpresa della band: dopo le prove generali di ieri sera Bono e soci sono spuntati dal retro dello stadio offrendo ai loro fan ottanta pizze ordinate in un ristorante vicino.

Tra un ripasso dei testi e qualche birra – che i venditori abusivi si facevano pagare anche 5 euro a lattina – le ore di attesa sono trascorse senza incidenti, nonostante la folla. La questura ha disposto un piano di misure straordinarie, con un incremento di pattuglie in divisa e in borghese. Poi, pochi minuti prima delle 22, l’apoteosi.

 

 

Fonte: LaStampa

 

 

{jcomments on}

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali (es. dati di navigazione o indirizzi IP) e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Puoi liberamente fornire, rifiutare o revocare il tuo consenso senza incorrere in limitazioni sostanziali e modificare le tue preferenze relative agli annunci pubblicitari in qualsiasi momento accedendo al pannello delle preferenze pubblicitarie. Dichiari di accettare l'utilizzo di cookie o altri identificatori ovvero di accettare le eventuali preferenze che hai selezionato, cliccando sul pulsante accetta o chiudendo questa informativa. maggiori informazioni

COOKIE POLICY

Questo sito utilizza i Cookies piccoli file di testo che vengono depositati sul vostro computer per ricordare le attività e le preferenze scelte da voi e dal vostro browser.

In generale, i cookie vengono utilizzati per mantenere le preferenze dell’utente, memorizzano le informazioni per cose come carrelli della spesa e forniscono dati di monitoraggio anonimi per applicazioni di terze parti come Google Analytics. Tuttavia è possibile disabilitare i cookie direttamente dal browser così come indicato di seguito.

Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" acconsenti al loro utilizzo.

Microsoft Internet Explorer
1. Selezionare “Strumenti” dalla barra delle applicazioni principale, quindi ‘Opzioni Internet’
2. Cliccare sulla scheda ‘Privacy’
3. Scegliere il livello di sicurezza dei cookie


Firefox
1. Selezionare “Strumenti” dalla barra delle applicazioni principale e in seguito “Opzioni”
2. Cliccare sulla scheda ‘Privacy’
3. Nella sezione “Cookie” deselezionare la casella “Accetta i cookie dai siti”


Google Chrome
1. Cliccare sull’icona della chiave e selezionare “Impostazioni”
2. Cliccare sul link “Mostra impostazioni avanzate”
3. Cliccare sul pulsante “Impostazioni dei contenuti” sotto ‘Privacy’
4. Modificare l’impostazione dei cookie: ‘Impedisci ai siti di impostare dati’
5. Cliccare sul pulsante ‘OK’


Opera
1. Selezionare “Impostazioni” nella barra delle applicazioni principale e selezionare “Preferenze”
2. Cliccare su ‘Avanzate’ e selezionare “Cookie”
3. Cliccare su ‘Non accettare mai i cookie’
4. Cliccare ‘OK’


Safari
1. Cliccare il pulsante ‘Strumenti’ dalla barra principale e selezionare “Preferenze”
2. Cliccare ‘Sicurezza’
3. Nella sezione ‘Accetta Cookie “, cliccare su ‘Mai ‘
4. Chiudere la finestra


Se il vostro Browser non è presente in questa pagina è possibile consultare il sito aboutcookies.org, che offre una guida per tutti i browser moderni.

Chiudi