Regione Salento: favorevoli 120 sindaci

Centoventi sindaci delle province di Lecce, Brindisi e Taranto sono favorevoli al referendum per istituire in Puglia la Regione Salento. Lo comunica il Movimento Regione Salento in un comunicato.

 

I SECESSIONISTI – Il Movimento, presieduto dall’imprenditore Paolo Pagliaro e costituitosi lo scorso 5 Agosto, ha inviato a tutti i 146 comuni delle tre province una proposta di ordine del giorno che chiede la convocazione di un referendum tra le popolazioni interessate, così come stabilito dall’articolo 132 della Costituzione. «Basterà che si pronuncino a favore – ricorda il Movimento – i consigli comunali che rappresentano almeno un terzo dei circa un milione e ottocentomila abitanti delle tre province». «Finora a rispondere all’appello del Movimento – prosegue il comunicato – sono stati 131 sindaci, che si sono espressi pubblicamente sull’argomento.

I NUMERI – Nel dettaglio: 77 sindaci sui 131 si sono detti favorevoli al progetto di istituzione della Regione Salento, 29 sono possibilisti, ossia favorevoli ma con qualche riserva, 25 hanno detto invece ’nò alla nuova regione». «Di questi ultimi però 14, pur essendo contrari al progetto autonomista, – precisa il Movimento – si sono detti comunque favorevoli alla richiesta di referendum». Il primo comune ad approvare l’ordine del giorno è stato quello di Miggiano (Lecce), nel corso di un consiglio comunale, convocato ad hoc, lo scorso 27 agosto.

 

{jcomments on}

 Fonte : Cds

I commenti sono chiusi.