Longo & DiGesù; Valutazioni…

 La Federazione costituita dai Movimenti politici cittadini “NARDO’ FUTURA” e “PROGETTO NARDO’”, nel prendere atto degli ultimi eventi che hanno determinato l’ennesima crisi amministrativa del “Vaglio Ter”, esprime le seguenti valutazioni:

 -La crisi  determina l’ennesimo danno che la Giunta Vaglio reca alla città, costringendola al collasso ed all’immobilismo politico-progettuale e causa non solo la stagnazione programmatica ma anche la eliminazione di eventi che si sarebbero dovuti tenere nel periodo estivo e la cancellazione di interventi e servizi necessari per rendere la città accogliente ed igienicamente adeguata alle esigenze dei cittadini;

-La maggioranza uscita dalle elezioni non esiste da tempo perché più volte modificata nel corso delle numerose crisi con l’apporto di gruppi politici e di singoli consiglieri di opposizione che hanno fornito in più occasioni il proprio (interessato) supporto per la sopravvivenza di una giunta già logora al momento della sua prima costituzione;

-Il quadro politico attuale risulta ambiguo, contraddittorio al punto tale che nessuno può oggi individuare con certezza quali gruppi e quali consiglieri sono da riferire alla maggioranza e quali all’opposizione per i continui e “disinvolti” capovolgimenti di fronte;

-Sicuramente anche questa crisi in corso troverà una soluzione precaria con l’aiuto di “imprevedibili” elementi  che consentiranno di “tirare a campare” ad una maggioranza ormai allo sbando;

-Sarebbe auspicabile invece che l’attuale degradato livello politico di questa amministrazione comunale induca il Sindaco (contrariamente a quello che invece si pensa) a confermare definitivamente le proprie dimissioni (anche per  dignità personale) perché si possano delegare i cittadini di Nardò a votare per una nuova legislatura che cancelli lo squallido passato ed il poco esaltante presente.

{jcomments on}

Nardò 2 settembre 2010

NARDO FUTURA                                                                 PROGETTO NARDO’
  Il Presidente                                                                           Il Presidente
 Carlo LONGO                                                                         Piero DI GESU’

I commenti sono chiusi.