Euro 2012, a Firenze Italia schiacciasassi sulle Far Oer

Bel gioco, gol e un Cassano sempre più ritrovato. E’ l’Italia di Cesare Prandelli che all’Artemio Franchi di Firenze entusiasma non tanto per un risultato considerato “facile” visti gli avversari delle Far Oer,

 ma perché mostra di aver riscoperto come appassionare il pubblico, tirando in porta e segnando. Finisce così 5-0 la prova degli azzurri nella strada della qualificazione agli Europei 2012.

L’Italia parte subito in quinta, e sblocca il risultato dopo appena 11 minuti. Ci pensa Gilardino, che di testa insacca sul secondo palo da calcio d’angolo di Pirlo. Le Far Oer non riescono a vedere l’area azzurra: l’Italia è tutta nella metà campo avversaria e non permette agli avversari di creare gioco e di superare il centrocampo.

 Al 21esimo il raddoppio: De Rossi calcia su rimpallo, Gregarsen devia e Nielsen è beffato: 2-0. Il ritmo non cala e Cassano regala una perla al 27esimo, con un gran tiro a rientrare dal limite che supera l’estremo difensore delle Far Oer. Sul 3-0 gli azzurri iniziano a rallentare e “divertirsi” in campo con giocate leziose, mentre gli avversari cercano di raggiungere la porta difesa da Viviano, che in mezz’ora non è mai stato chiamato in causa e non lo sarà per i successivi quindici minuti, fino al fischio dell’arbitro che sancisce la fine del primo tempo.

La musica non cambia nella ripresa, con l’Italia continuamente in attacco e le Far Oer in difficoltà nel creare gioco, anche se il ritmo non è elevato come nella prima mezz’ora. E infatti per oltre 35 minuti non succede molto in campo a parte alcune giocate di Cassano.

Al 36esimo arriva il 4-0 con una bella girata sotto porta di Quagliarella, entrato in campo e fischiato dal pubblico fiorentino, che conclude un’azione insistente degli azzurri nata da un’idea di Montolivo. Nel finale, al 45esimo, Pirlo da punizione mette il sigillo su una prova ottima e con il 5-0 offre l’ultima emozione di 90 minuti di una bella Italia.

Soddisfatto il ct Cesare Prandelli, che ai microfoni della Rai elogia Cassano: “Sta bene, sta bene mentalmente, fa le cose importanti nel posto giusto sul campo”.

 

Fonte Agn

{jcomments on}

I commenti sono chiusi.