“Esprimo sentita vicinanza ai circa 500 lavoratori della Manifattura Tabacchi di Lecce, auspicando che il vertice di Roma produca risultati concreti per un’azienda che non può e non deve chiudere,

 perché esistono tutti i presupposti per continuare ad essere produttiva e competitiva sia a livello regionale che a livello nazionale.”

È quanto dichiara il consigliere della Regione Puglia e presidente di “Moderati e Popolari”, Antonio Buccoliero, intervenendo sulla crisi della British America Tobacco Italia, che minaccia la chiusura dello stabilimento leccese, mettendo a repentaglio il futuro di circa 500 lavoratori.

“È essenziale che la Regione Puglia – prosegue Buccoliero – segua da vicino e con estrema attenzione una vertenza, che minaccia non solo il Salento, ma l’intero territorio pugliese.

Sorprende, tuttavia, come il governatore Vendola, che non ha esitato a schierarsi accanto ai tre lavoratori Fiat di Melfi, recandosi addirittura sul posto e partecipando ad un pubblico corteo, non abbia incontrato personalmente gli operai della manifattura tabacchi di Lecce, i lavoratori dell’ Adelchi di Tricase e i sei lavoratori del depuratore Asi di Galatina.

 Parliamo sempre di vite, del futuro in bilico di centinaia di famiglie o, probabilmente, Lecce, Galatina e Tricase non sono vertenze tali da meritare la ribalta nazionale? Farebbe bene il presidente Vendola, prima di accusare il PD di “berlusconismo”, di meditare sul proprio atteggiamento, che nulla ha da invidiare al premier in fatto di “visibilità mediatica”, se è vero come è vero che in ore difficili per la sorte di 500 famiglie, Vendola ha preferito la passerella torinese a quella pugliese.

 Chiaro ed evidente appare il suo obiettivo di puntare ad una visibilità nazionale, che certamente la vertenza della manifattura di Lecce, almeno al momento attuale, non offre.

Resta in piedi, tuttavia – conclude Buccoliero – la difficile situazione di questi lavoratori, che devono avere dalle istituzioni, Regione Puglia in primis, delle risposte chiare e un sostegno, che vada al di là del possibile tornaconto mediatico”.

 

{jcomments on}

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali (es. dati di navigazione o indirizzi IP) e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Puoi liberamente fornire, rifiutare o revocare il tuo consenso senza incorrere in limitazioni sostanziali e modificare le tue preferenze relative agli annunci pubblicitari in qualsiasi momento accedendo al pannello delle preferenze pubblicitarie. Dichiari di accettare l'utilizzo di cookie o altri identificatori ovvero di accettare le eventuali preferenze che hai selezionato, cliccando sul pulsante accetta o chiudendo questa informativa. maggiori informazioni

COOKIE POLICY

Questo sito utilizza i Cookies piccoli file di testo che vengono depositati sul vostro computer per ricordare le attività e le preferenze scelte da voi e dal vostro browser.

In generale, i cookie vengono utilizzati per mantenere le preferenze dell’utente, memorizzano le informazioni per cose come carrelli della spesa e forniscono dati di monitoraggio anonimi per applicazioni di terze parti come Google Analytics. Tuttavia è possibile disabilitare i cookie direttamente dal browser così come indicato di seguito.

Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" acconsenti al loro utilizzo.

Microsoft Internet Explorer
1. Selezionare “Strumenti” dalla barra delle applicazioni principale, quindi ‘Opzioni Internet’
2. Cliccare sulla scheda ‘Privacy’
3. Scegliere il livello di sicurezza dei cookie


Firefox
1. Selezionare “Strumenti” dalla barra delle applicazioni principale e in seguito “Opzioni”
2. Cliccare sulla scheda ‘Privacy’
3. Nella sezione “Cookie” deselezionare la casella “Accetta i cookie dai siti”


Google Chrome
1. Cliccare sull’icona della chiave e selezionare “Impostazioni”
2. Cliccare sul link “Mostra impostazioni avanzate”
3. Cliccare sul pulsante “Impostazioni dei contenuti” sotto ‘Privacy’
4. Modificare l’impostazione dei cookie: ‘Impedisci ai siti di impostare dati’
5. Cliccare sul pulsante ‘OK’


Opera
1. Selezionare “Impostazioni” nella barra delle applicazioni principale e selezionare “Preferenze”
2. Cliccare su ‘Avanzate’ e selezionare “Cookie”
3. Cliccare su ‘Non accettare mai i cookie’
4. Cliccare ‘OK’


Safari
1. Cliccare il pulsante ‘Strumenti’ dalla barra principale e selezionare “Preferenze”
2. Cliccare ‘Sicurezza’
3. Nella sezione ‘Accetta Cookie “, cliccare su ‘Mai ‘
4. Chiudere la finestra


Se il vostro Browser non è presente in questa pagina è possibile consultare il sito aboutcookies.org, che offre una guida per tutti i browser moderni.

Chiudi