Mirella Bianco : Situazione “comatosa” per i servizi sociali

Forse abbagliato dalla nuova carica, impegnato com’è nell’estremo tentativo di salvare una maggioranza arruffona ed inconsistente, con il conseguente salvataggio della propria poltrona, sta facendo “dimenticare” al neo vice sindaco Carlo Falangone di essere anche l’Assessore ai Servizi Sociali. 

Come ogni anno, infatti, numerosi anziani della nostra città si sarebbero aspettati quel piccolo contibuto che l’Amministrazione comunale mette a disposizione di chi intende usufruire delle cure termali. Invece quest’anno, a quanto pare, i nostri amministratori sono impegnati in ben altre faccende e così Falangone pare abbia “dimenticato” di prevedere tale contributo.

Passi una stagione estiva senza il minimo “evento”, passi il sempre crescente importo dei debiti fuori bilancio, quello che non è assolutamente tollerabile è che si trascuri un settore importante e delicato come quello dei Servizi Sociali. Ancor più grave, poi, se a “pagare” le spese di questa inefficienza sono persone anziane che, va ricordato, usufruiscono del servizio di terme non per piacere ma per motivi di salute.

Il mio augurio è che questa agonia abbia fine ed il sindaco Vaglio non ritiri per l’ennesima volta le dimissioni.Ma se, come credo, il richiamo della “poltrona” dovesse essere troppo forte, anche più forte della dignità degli stessi consiglieri, spero che si intervenga subito per porre rimedio a questa situazione.

Una soluzione, ad esempio, visto lo stato comatoso in cui questi amministratori hanno ridotto il Bilancio di questa città, potrebbe essere quello di mettere quanto meno un pullman ed il personale accompagnatore a disposizione di queste persone.

In tale modo, riducendo il già minimo contributo che veniva elargito gli scorsi anni, si potrebbe quanto meno salvare la faccia.

Mirella Bianco

la Puglia prima di tutto

I commenti sono chiusi.