Pubblichiamo integralmente la replica della signora Fracella e della signora Marsella in relazione alla comunicazione del Sindaco apparsa sul nostro portale in data 24 sett. 2010,

  per le opere di ristrutturazione della scuola Don Milani. Ricordiamo a tutti che questa piattaforma mediatica è a disposizione di tutti coloro vogliano esprime un commento in merito nel limite del rispetto delle parti, grazie (n.d.r)

Puntualizzando il fatto che l’intento delle due mamme “scontente” era solo ed esclusivamente quello di salvaguardare l’incolumità dei propri figli e di quelli delle altre mamme (contente?), confermiamo che nella sua risposta, il Sindaco ha continuato a riferire cose non vere, probabilmente per il semplice motivo che lui in quell’Istituto non vi era mai entrato.
Le “due signore” non sono altro che rappresentanti di un gran numero di genitori e di insegnanti il cui intento è garantire la sicurezza dei propri figli e/o alunni.
Quello che il Sindaco ha scritto, può essere smentito con la documentazione sia fotografica che cartacea  in possesso delle scriventi, dalle quali si può evincere lo stato di fatto (attuale) dell’Istituto e cioè: bagni senza porte, sostegni dei lavabi arrugginiti, servizi igienici lesionati e poco igienici, acqua stagnante sui pavimenti dei bagni, superfici dei muri scrostate ed intrise di umidità e/o di condensa (a dire del Sindaco).
Si continua inoltre a sostenere che gli interventi sono stati realizzati, mentre è sotto gli occhi di tutti che alcuni di essi sono ancora in corso d’opera e l’Istituto medesimo è un cantiere aperto che reca ai bambini ed ai docenti disturbo acustico non certo facilmente sopportabile.
Pertanto, saremmo felici di essere smentite dal signor Sindaco, il quale ha una sola possibilità per farlo e cioè quella di rendere pubblico, ove fosse in suo possesso, IL CERTIFICATO DI AGIBILITA’ dell’Istituto.
Gli atteggiamenti “costantemente ed immotivatamente critici” scaturiscono dal continuo e disarmante disinteresse manifestato per tutti i problemi posti all’attenzione degli organi competenti.
Buona regola degli amministratori, che dovrebbero essere “al servizio dei cittadini”, dovrebbe essere quella di ascoltare e tentare di risolvere i problemi dei cittadini e non quella di ignorarli e/o criticarli anche con affermazioni demagogiche.
Siamo ancora in attesa di conoscere il pensiero del Sindaco relativamente alle istanze prodotte dal Comitato per la Scuola Pubblica da due anni ad aggi …

Fracella Floriana e Marsella Ilenia (rappresentanti del Comitato per la scuola Pubblica)

{jcomments on}

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali (es. dati di navigazione o indirizzi IP) e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Puoi liberamente fornire, rifiutare o revocare il tuo consenso senza incorrere in limitazioni sostanziali e modificare le tue preferenze relative agli annunci pubblicitari in qualsiasi momento accedendo al pannello delle preferenze pubblicitarie. Dichiari di accettare l'utilizzo di cookie o altri identificatori ovvero di accettare le eventuali preferenze che hai selezionato, cliccando sul pulsante accetta o chiudendo questa informativa. maggiori informazioni

COOKIE POLICY

Questo sito utilizza i Cookies piccoli file di testo che vengono depositati sul vostro computer per ricordare le attività e le preferenze scelte da voi e dal vostro browser.

In generale, i cookie vengono utilizzati per mantenere le preferenze dell’utente, memorizzano le informazioni per cose come carrelli della spesa e forniscono dati di monitoraggio anonimi per applicazioni di terze parti come Google Analytics. Tuttavia è possibile disabilitare i cookie direttamente dal browser così come indicato di seguito.

Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" acconsenti al loro utilizzo.

Microsoft Internet Explorer
1. Selezionare “Strumenti” dalla barra delle applicazioni principale, quindi ‘Opzioni Internet’
2. Cliccare sulla scheda ‘Privacy’
3. Scegliere il livello di sicurezza dei cookie


Firefox
1. Selezionare “Strumenti” dalla barra delle applicazioni principale e in seguito “Opzioni”
2. Cliccare sulla scheda ‘Privacy’
3. Nella sezione “Cookie” deselezionare la casella “Accetta i cookie dai siti”


Google Chrome
1. Cliccare sull’icona della chiave e selezionare “Impostazioni”
2. Cliccare sul link “Mostra impostazioni avanzate”
3. Cliccare sul pulsante “Impostazioni dei contenuti” sotto ‘Privacy’
4. Modificare l’impostazione dei cookie: ‘Impedisci ai siti di impostare dati’
5. Cliccare sul pulsante ‘OK’


Opera
1. Selezionare “Impostazioni” nella barra delle applicazioni principale e selezionare “Preferenze”
2. Cliccare su ‘Avanzate’ e selezionare “Cookie”
3. Cliccare su ‘Non accettare mai i cookie’
4. Cliccare ‘OK’


Safari
1. Cliccare il pulsante ‘Strumenti’ dalla barra principale e selezionare “Preferenze”
2. Cliccare ‘Sicurezza’
3. Nella sezione ‘Accetta Cookie “, cliccare su ‘Mai ‘
4. Chiudere la finestra


Se il vostro Browser non è presente in questa pagina è possibile consultare il sito aboutcookies.org, che offre una guida per tutti i browser moderni.

Chiudi