Spigolature : l’Ultima spiaggia … ovvero appunti semiseri sull’autolesionismo

Il silenzio, forzato, è calato sul palcoscenico mediatico dell’attuale compagine politica locale.

 Fervono parole, paroloni e “inciuci” , tra le anime “destrorse & sinistrorse” in vista di futuri apparentamenti, che con cognizione di causa, farebbero tremare i più incalliti sostenitori di quella forma “nobile” della parola politica. Giusto per non farsi mancare nulla, sono disposti per una settimana al sole, di coniugarsi con la sposa senza dote pur di farla in barba agli onesti. Perché si sa, di disonesta si campa di rendita … ultimamente.

A.A.A. responsabile stampa politico cercasi. Mentre vi abbiamo descritto “l’andazzo” dei papabili agli scranni, si è aperto la campagna acquisti tra i ranghi dell’informazione. Lo scopo, vista la metamorfosi dell’informazione che dalla baronia cartacea sta transumando sulla piattaforma mediatica, è quello di reclutare chi ha dimestichezza con internet e con le frasi di senso compiuto. Quindi vi lascio immaginare come l’alter-ego di qualcuno abbia preso il volo. Dopo tutto si sa per vivere di luce riflessa ci vuole sempre un politico …

Governo di salute pubblica; che il Sindaco c’è la metta tutta per far tornare “i conti” degli scranni è lodevole. Che non sia solo matematica ma sapiente diplomazia che viaggia tra sms,mms,e-mail,comunicati stampa e facebook,è la dimostrazione che tutto si può realizzare.. credendoci sino alla fine e utilizzando un “alleato” privo di pericoli ,la salute pubblica. Argomento che non trova replica, naturalmente …

Atti vandalici. Quando si assiste a quelle becere manifestazioni di intolleranza verso il bene pubblico una domanda nasce spontanea. Ma vale la pena spendersi per questi individui che non trovano di meglio che danneggiare e rompere i “gambasisi” al prossimo? Certo che si! per tutti coloro che intenzionalmente restano ignavi …  che domande …

{jcomments on}

I commenti sono chiusi.