Buccoliero:”la regione puglia trovi delle soluzioni urgenti per non affossare i comuni”

“La Regione Puglia non perda altro tempo e trovi delle soluzioni urgenti per non affossare i comuni, dopo che hanno anticipato somme di denaro considerevoli per la realizzazione di opere pubbliche”.

È quanto dichiara il consigliere della Regione Puglia e presidente di “Moderati e Popolari”, Antonio Buccoliero, intervenendo anche a margine del grido d’allarme lanciato da alcuni comuni salenti, tra cui quello di Melendugno con il suo sindaco, Vittorio Potì.

“Le conseguenze del Patto di Stabilità – prosegue Buccoliero – non possono ricadere rovinosamente sui piccoli comuni, perché si andrebbe incontro ad un disastro economico dalle conseguenze drammatiche. Si verrebbe a creare un circolo vizioso terrificante ed assurdo, con tanti piccoli comuni costretti a sforare il patto di stabilità per coprire le spese di una Regione, che chiude le borse per non sforare, a sua volta, il suddetto patto. Inconcepibile.

Attendere il 2011, così come sottolineato dall’assessore Pelillo, significa mettersi al capezzale di tanti piccoli comuni, aspettando che esalino l’ultimo respiro. Tutto questo non possiamo e non dobbiamo permetterlo.  Se quella dei certificati di credito non è una strada percorribile, come dichiarato da Pelillo, allora si cerchino, con urgenza, delle soluzioni alternative, per dare respiro ai comuni, che hanno messo mano alle proprie tasche per realizzare importanti opere pubbliche, dando così una boccata d’ossigeno a tante aziende locali.

Non si può – conclude Buccoliero – attendere il nuovo anno per risolvere un problema, che oggi minaccia da vicino, in maniera diretta e immediata, la sorte di tante amministrazioni comunali”.

 

 

{jcomments on}

I commenti sono chiusi.