Basket: Stop senza alibi per l’Aido Nardò

Due punti d’oro per Quelli che Brindisi. Vittoria meritata per la compagine guidata da coach Laghezza. Stop senza alibi per l’Aido Nardò, in partita sino alla fine, ma che poi successivamente ha pagato il troppo nervosismo messo in campo sin dal primo istante della gara.

 

La direzione di gara, dei signori Ferrari e Mastrocristino, non è stata certo soft nei confronti dei granata che hanno subito l’espulsione di Gianluca Rollo e tre falli tecnici fischiati a Carlos Sordi e allo stesso Rollo, ma trovare nel fattore arbitrale la causa della sconfitta di Brindisi, giustificherebbe la prestazione, non delle migliori, del team neretino.

Primo quarto, le due squadre si presentano al via con: Bove, Moro, Della Corte, Voglino, D’Amicis il Nardò risponde con: Colella, Bruno, Leucci, Sordi, Rollo. Partenza di marca brindisina con Moro e Voglino subito protagonisti, dopo pochi mimuti primo fallo tecnico della gara fischiato a Rollo, neretini costretti a rincorrere e alla metà della prima frazione, iniziano a far vedere di che pasta sono fatti. Simone Bruno, ancora una volta migliore in campo assieme a Michele Colella, fanno chiudere la prima frazione a proprio favore: 15-18 Nardò. Nel secondo quarto, le due squadre continuano a combattere punto a punto. Per il team granata iniziano a pesare i falli personali con Rollo, Sordi e Bruno già al terzo fallo personale, ma nonostante tutto la squadra neretina riesce a buttare il cuore oltre l’ostacolo, Ivan Todisco da fuori e l’argentino Sordi spalle a canestro si rendono protagonisti.

 I padroni di casa rispondono con il play Bove, in gran serata, ed ancora Voglino e la squadra di coach Caricato và all’intervallo sotto di 1: 40-39, ma fiduciosa per il prosieguo del match. Nel momento topico della gara i neretini vengono meno. Coach Caricato deve far fronte, oltre ad una situazione di falli non delle migliori, con un reparto difensivo che concede troppo a Mione e compagni, subendo 25 punti nel terzo periodo. Bruno e Colella suonano la carica per la propria squadra, dimezzando lo svantaggio, dal -10 di metà quarto al -6 di fine terzo periodo: 65-59 Quelli che Brindisi. Nardò ancora in partita, nonostante mille peripezie. Ultimo quarto, serve la zampata decisiva per portare a casa i due punti. Ma capitan Dell’Anna e compagni, subiscono una condotta arbitrale abbastanza discutibile. Rollo subisce il doppio tecnico e quindi l’espulsione, Sordi, Bruno e Dell’Anna arrivano al quinto fallo personale e abbandonano anzitempo la contesa. Brindisi ne approfitta con Moro, Aido Nardò costretta a giocare gli ultimi restanti minuti di gara con: Colella, Ferilli, Todisco, Giuri e Battistini.

 I neretini rosicchiano qualche punto ai padroni di casa con Colella ed il giovane Giuri, ma non basta ad evitare il -10 finale: 89-79 Brindisi. Arriva così il primo stop stagionale per il team del presidente Carlo Durante. Il Nardò stecca la prima vera prova del 9. Durante il corso della stagione il cammino granata, presenterà tante altre prove probanti, ma giocare una partita di basket è diverso dal disputare una vera e propria guerra di nervi, su campi già di per se difficile, come il Pala Malagoli. Tutto questo non giova per un roster importante, come quello neretino. Roster che domenica sarà impegnato nuovamente in trasferta, sul campo del Ceglie, quest’ultimo vittorioso nella gara inaugurale, ma sconfitto ieri dalla corazzata Libertas Taranto. Domenica, quindi sfida da non fallire per l’Aido Nardò.

QUELLI CHE BRINDISI 89
Bove18,Costabile,Dario12,
D’Amicis5,Della Corte5,Di Stratis2,
Moro18,Mione12,Panzera2,Voglino14.
Allenatore: Laghezza Luca

 

NUOVA PALLACANESTRO NARDO’ 79
Battistini,Bruno25,Colella12,
Dell’Anna7,Ferilli,Giuri2,
Leucci2,Rollo3,Sordi19,Todisco7.
Allenatore: Caricato Antonio

 

ARBITRI: Ferrari (Cellamare), Mastrocristino (Rutigliano)
PARZIALI: 15-18/40-39/65-59/89-79.
USCITI PER 5 FALLI: D’Amicis, Moro, Voglino (Quelli che Brindisi)
Bruno, Dell’Anna, Sordi (N.P.Nardò)
ESPULSO: Rollo (N.P.Nardò)

{jcomments on}

I commenti sono chiusi.