La Regione attacca la Provincia di Lecce sulla delega paesaggistica

Chi ricorda la lettera inviata dal Presidente della Provincia di Lecce Gabellone al Presidente Vendola e all’Assessore Barbanente il 7 gennaio 2010,

 per dichiarare “che la Provincia di Lecce era disponibile e pronta a essere delegata al rilascio delle autorizzazioni paesaggistiche”?

“La Provincia di Lecce- scrive in una nota l’assessore- aveva in effetti i requisiti per essere delegata, come puntualmente rispondemmo al Presidente. Infatti, con la legge regionale n. 20/2009 “Norme per la pianificazione paesaggistica”, avevamo previsto che, alla cessazione del regime transitorio in materia di autorizzazioni paesaggistiche previsto dal Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio, i comuni che non avessero i requisiti per essere delegati fossero sostituiti dalla rispettiva Provincia, purché dotata di Piano di Coordinamento Territoriale e di Commissione locale per il paesaggio.

La finalità della norma regionale è chiara: nell’interesse dei cittadini, ridurre al minimo i problemi legati alle inerzie o difficoltà dei comuni e al prevedibile sovraccarico di lavoro degli uffici regionali.

“E allora, dopo quasi dieci mesi dalla dichiarazione di disponibilità del Presidente, come mai la provincia di Lecce non ha ancora ricevuto la delega?”

“Perché la Provincia non si è ancora dotata della Commissione locale del paesaggio, al contrario di quanto annunciato alla stampa dall’assessore Stefàno il 19 gennaio 2010, ossia che “La Provincia di Lecce -essendo dotata del Piano territoriale di Coordinamento- sta per nominare una Commissione provinciale per il paesaggio”.

“Oggi, dopo oltre nove mesi da quella dichiarazione, la situazione è dunque la seguente:

• la Regione ha delegato 98 di Comuni che si sono dotati di commissione locale del paesaggio e hanno distinto le funzioni in materia di autorizzazione edilizia da quelle di autorizzazione paesaggistica. Di questi 50 sono compresi nella provincia di Lecce,

• la Regione, con notevolissimi problemi organizzativi, continua a rilasciare le autorizzazioni paesaggistiche per i restanti 160 Comuni.

• dalle Province delegabili perché dotate di Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale, ossia Lecce e Foggia, un silenzio assordante. E per quanto riguarda Lecce, il silenzio è ancor più assordante perché segue a molto rumore.

 

Fonte: SudNews

 

{jcomments on}

 

I commenti sono chiusi.