Vendola e Bersani: Patto per il cantiere del centrosinistra

Prove tecniche di convivenza. Non che Nichi non sia abituato a conviverci col Pd, anzi, ci governa da diversi anni ormai alla Regione Puglia, a volte con convinzione a volte con mal di pancia reciproci. 

Ma tant’è, non si può prescindere. E così, già ieri il Presidente della Puglia sul suo profilo Facebook ha affisso il suo pensiero: “Nichi Vendola (ndr) è convinto che ci sarà una stagione di assoluta collaborazione con il Partito Democratico. Abbiamo il dovere di costruire la coalizione della speranza e del cambiamento perchè mai come oggi il Paese ha vissuto uno smarrimento drammatico”.

 Al pensiero è seguito oggi un incontro a Roma con Pierluigi Bersani e in un’occasione conviviale quale può essere un pranzo in un ristorante della Capitale, si è dato il via ad un “cantiere” del centrosinistra e per il via libera alle primarie, per le quali entrambi sono candidati.

 “Non è già la nascita dell’Ulivo – assicura il governatore pugliese – che sottolinea di non essere entrato nè predisporsi ad entrare in esso, ma un confronto sul programma. Le formule mi interessano poco – aggiunge – soprattutto quelle del passato, a me interessa la sostanza”. L’intesa, però, servirà anche a garantire le primarie di coalizione. “Le faremo – spiega Bersani – le abbiamo inventate noi e ci teniamo molto”.

Il leader del Pd ha negato che nell’incontro i due abbiano annunciato la candidatura: “Non ne abbiamo parlato perché non si mette il carro davanti ai buoi, da oggi ci consulteremo sui programmi per costruire una grande piattaforma per l’alternativa a partire dal tema del lavoro”.

I commenti sono chiusi.