F1 in Corea, capolavoro di Alonso la Ferrari vola in testa al mondiale

Fernando Alonso ha vinto il Gp della Corea del Sud ed è il nuovo leader del Mondiale di Formula 1.

 Il pilota spagnolo della Ferrari ha trionfato sul tracciato di Yeongam precedendo la McLaren-Mercedes dell’inglese Lewis Hamilton. Il brasiliano Felipe Massa, al volante dell’altra Ferrari, ha chiuso al terzo posto nella giornata caratterizzata dal totale flop della Red Bull. L’australiano Mark Webber, sbarcato in Corea con il primato nel Mondiale piloti, è uscito di scena nel 19° dei 55 giri schiantandosi contro un muretto dopo un errore. Il tedesco Sebastian Vettel, al comando del Gp dal primo giro, si è ritirato nella 46esima tornata per il cedimento del motore. Grazie al quinto successo dell’anno e al 26° della carriera, a due gare dalla fine della stagione Alonso comanda il Mondiale piloti con 231 punti. L’asturiano ha 11 lunghezze di vantaggio su Webber, fermo a quota 220. Hamilton ha 210 punti, mentre Vettel resta a 206.

”Non è cambiato nulla”. Il trionfo nel Gp della Corea del Sud e il primato nel Mondiale non scaldano Fernando Alonso. ”Sappiamo che può succedere di tutto, visti i punteggi nuovi”, dice Alonso nella conferenza stampa al termine del Gp. ”Se si finisce fuori in una gara, si perdono 25 punti. Qui è andata male a Mark Webber e Sebastian Vettel”, dice facendo riferimento alla disastrosa domenica della Red Bull, che non ha portato al traguardo nemmeno una monoposto. ”Può ancora capitare tutto -ribadisce lo spagnolo. Mancano ancora 2 gare e sarà fondamentale continuare ad andare sul podio”. Sapevamo che qui sarebbe stata una gara difficile da finire. Forse è il primo Gp bagnato che riesco a vincere”, dice ripensando alla complicata giornata, caratterizzata da pioggia battente e condizioni estreme.

Il bottino odierno consente alla Ferrari di rimanere in corsa anche nel Mondiale costruttori. Il Cavallino, che oggi festeggia la 215esima vittoria della propria storia, sale a 374 punti. Il team di Maranello è terzo alle spalle di Red Bull (426) e McLaren-Mercedes (399).A Yeongam, alle spalle dei primi 3 sono andati a punti anche Michael Schumacher (Mercedes Gp), Robert Kubica (Renault), Vitantonio Liuzzi (Force India), Rubens Barrichello (Williams), Kamui Kobayashi (Sauber), Nick Heidfeld (Sauber) e Nico Hulkenberg (Williams). Il Mondiale prosegue con il Gp del Brasile in programma tra 2 settimane a Interlagos.

“Va bene, va bene. Lo avevamo detto, dovevamo proseguire questo cammino con vittorie e podi. E’ un risultato di squadra arrivato in un momento difficile, ma rimaniamo concentrati, restano ancora due Gp”. Stefano Domenicali, team principal della Ferrari, commenta così, ai microfoni della Rai, la vittoria di Fernando Alonso nel Gp di Corea del Sud e il terzo posto di Felipe Massa, con la Ferrari della spagnolo che ora guida il mondiale piloti.

 

{jcomments on}

I commenti sono chiusi.