Basket: Niente da fare contro la capolista Taranto‏

Niente da fare per il Nardò, del nuovo corso Marinaci-Leucci, nella tana della capolista. I neretini hanno tenuto sino a metà terzo quarto, poi crollo fisico e il Taranto ne ha approfittato alla grande, prendendo due punti che la tengono ancorata in vetta alla classifica, assieme al Castellana.

 Una settimana difficile quella vissuta dalla truppa granata, che ha visto le dimissioni dell’ormai ex coach neretino Antonio Caricato. Avrà tanto da lavorare la nuova coppia e siamo certi che lo farà nel migliore dei modi possibile.

La cronaca del match, coach Marinaci privo di Simone Bruno opta per il seguente quintetto: Colella, Leucci, Todisco, Sordi e Rollo. L’Aido Nardò, tiene testa al più quotato avversario. Tommaso Leucci e Carlos Sordi, provano il primo allungo. Ai tiratori neretini, rispondono il solito Fanelli e il giovane play classe ’92 Dimonte. Le due squadre si equivalgono, i granata con il centro Gianluca Rollo provano a portare a casa il primo quarto, ma ancora Dimonte in contropiede fa chiudere la prima frazione sul 25-25. Un bel Nardò che tiene testa alla capolista.

Secondo quarto, la squadra neretina parte nuovamente all’attacco, Michele Colella dai 6.75 m non perdona e Rollo sotto le plance è scatenato, 6 punti realizzati dal centro neretino in questa frazione, al cospetto del lungo ospite, l’argentino Mallon, limitato parecchio dalla difesa neretina e già gravato di falli. Ma sulla sponda tarantina c’è sempre lui, Daniele Fanelli, giocatore di ben altre categorie. 43 i punti realizzati dalla squadra di coach Leale, la metà portano la firma proprio del bomber tarantino. Taranto che chiude, per la prima volta in vantaggio, il secondo quarto: 43-38.

La ripresa, dopo un anno lontano dai parquet torna Michele Dell’Anna, i neretini continuano a dare filo da torcere ai tarantini. I lunghi ospiti Sordi e Rollo non demordono e Nardò rimane in partità sino a metà terzo quarto, quando un fallo tecnico fischiato a Colella e un calo fisico, sono i fattori che peseranno come macigno, sul prosieguo del match per il team granata. Il Cus Taranto prende il sopravvento ancora con Fanelli e l’ex B.C.Lecce Morel, quest’ultimo in ombra per due quarti e vola sul +15 a fine terzo quarto e coach Marinaci perde anzitempo il lungo Daniele Dell’Anna per somma di falli.

Ultimo quarto, i neretini provano a tirar fuori l’orgoglio, ma con un Taranto scatenato e una condizione non delle migliori c’è poco da fare. I padroni di casa, vanno in scioltezza, toccando il +20 a metà frazione. Coah Leale, concede l’ovazione del pubblico di casa a Fanelli, ancora una volta top scorer con 33 punti messi a referto. Il quintetto: Colella, Dell’Anna M., Leucci, Sordi e Rollo smorza il pesante passivo. Chiudendo sul -15: 88-73. I due punti sono del Taranto, al Nardò tanti applausi per esser stato in partità, sino a metà terzo quarto, nonostante l’aver trascorso una settimana abbastanza difficile. A i coach Giancarlo Marinaci e Tommaso Leucci il compito di guarire le tossine post Taranto, pensando al prossimo match, tra le mura amiche contro il Ruvo che ieri ha ottenuto la prima vittoria di questo campionato contro il Barletta. Ruvo avversario da prendere con le molle, quindi, per il team del presidente Carlo Durante.
 
 
Mandolfo Valentino (Nuova Pallacanestro Nardò)  

 

CUS TARANTO   88
Casalbuono n.e.,Dimonte17,D’Amicis n.e.,
Fanelli33,Libroia7,Morel19,
Mallon,Mitrotti,Piroddu12,Semeraro,
Allenatore: Leale Nicola
 
 
NUOVA PALLACANESTRO NARDO’  73
Battistini n.e.,Colella11,Dell’Anna D.2,
Dell’Anna M.,Durante G. n,e.,Ferilli2,
Leucci11,Rollo16,Sordi21,Todisco10.
Allenatori: Marinaci Giancarlo-Leucci Tommaso
 
ARBITRI: Chiarantoni (Bari), Conterosito (Matera)
PARZIALI: 25-25/43-38/69-55/88-73
USCITO PER 5 FALLI: Dell’Anna Daniele (N.P.Nardò)

 

{jcomments on}

I commenti sono chiusi.