2 Nov 2010: La nostra “alluvione”…

 

Un paese sott’acqua. Nel giro di poche ore centro storico, periferie, scantinati, scuole allagate. Ma cos’è straripato un fiume? E’ arrivata un’onda anomala? 

Una situazione mai vista e inaspettata soprattutto per chi come me è arrivato quella sera a Nardò dai paesi limitrofi dove il mal tempo si era fatto appena sentire. Tutto ciò di sicuro non si poteva prevedere ma intervenire è lecito o no? Nessuna transenna a delimitare l’accesso al paese, alle strade in cui la situazione era più critica.

 Posso considerarmi una dei tanti fortunati che è riuscito a lasciare il paese indenne ma credo che non tutti possano affermare questo. Non ci si può mettere contro la Natura ma si spera che situazioni incredibili come queste non accadano più e che si intervenga prevenendo attraverso un’adeguata manutenzione ad esempio dei canali di scolo ed interventi repentini da parte di chi di competenza

 

{jcomments on}

I commenti sono chiusi.