ael Grottaglie vs asd Nardò 1-1

Capitan Irace a pochi minuti dalla fine (88’) salva il Nardò da una bruciante sconfitta casalinga contro un Grottaglie  arcigno e capace di mettere in seria difficoltà i nostri ragazzi dal primo all’ultimo minuto.

Ed infatti, un match apparentemente agevole per il Nardò si è trasformato subito in una strada in salita quando dopo soli 60 secondi gli ospiti passano in vantaggio con Meuli. Un Nardò spento e più che mai senza idee non riesce a reagire e il primo tempo passa con un Grottaglie arroccato in difesa e i padroni di casa che fanno possesso palla e niente di più.
Nella ripresa Maiuri gioca subito due cambi per provare a ribaltare la partita (Odwong e Uva al posto di Puccinelli e Genchi). Infatti è proprio il neo-entrato Uva al 48’ ad avere sulla testa il pallone del pari, ma la mira non lo aiuta e il pallone esce poco sopra la traversa.
All’ora di gioco è invece il Grottaglie ad avere una ghiotta occasione, e prima con Franchini e poi con Di Dio manca lo 0-2 solo grazie ad un super Sorrentino che con una doppia prodezza salva il Nardò dal tracollo.
Passata la paura Montaldi e Irace cercano di prendere per mano la squadra e il mister manda in campo un’altra punta (Pereyra) per avere maggiore peso in un attacco fino a quel momento sterile. Ma è ancora Grottaglie, quando al 74’ di nuovo un Sorrentino in giornata salva i nostri da un contropiede ospite concluso da un tiro di Solidoro.
Tre minuti dopo un Pereyra ispirato viene steso in area da Pinto, ma per il direttore di gara è tutto regolare (episodio da rivedere). Ma quando ormai tutto sembrava perduto, Irace regala il pareggio al Nardò con un goal da incorniciare (pallone vagante rubato a centrocampo, dribbling secco ad un avversario e sinistro chirurgico da 25 metri che si insacca sotto la traversa).

Da qui il toro aumenta i giri e prova a vincere con Pereyra che sfodera un diagonale che si spegne a pochi centimetri dal palo, però l’occasione ce l’ha anche il Grottaglie, che ha l’ultima palla della partita e rischia di insaccare il 2-1 ospite con Piumetto che sfiora il set facendo venire i brividi ai nostri tifosi presenti sugli spalti e capaci di incitare la squadra soprattutto in questi momenti così difficili.
Finisce 1-1, con il solito Nardò che ormai vediamo ogni domenica incapace di creare palle-goal e con una retroguardia che fa perdere il fiato ai nostri tifosi neanche fosse un film thriller.

Sperando in tempi migliori, mettiamo questo punto in tasca e proviamo a riscattarci già dalla prossima partita, anche se non sembra proprio il momento ideale per i nostri ragazzi andare a sfidare la capolista del nostro girone (Arzanese sconfitta in trasferta dall’Angri per 3-2).

ASD NARDO’: Sorrentino, Centanni, Masullo, Simoni, Djallo, Ruggiero, Palmisano, Irace, Puccinelli, Genchi, Montaldi. Allenatore Maiuri.

ARS ET LABOR GROTTAGLIE: Laghezza, D’Angelo, Pinto, Luzzi, Colangione, Solidoro, Pellicoro, Quaranta, Di Dio, Meuli, Fraschini. Allenatore Danza.

{jcomments on}

I commenti sono chiusi.