Questione rifiuti: i dati pubblicati sul sito web del comune dimostrano  l’inaffidabilità del Polo Neritino 
“Sulla questione ambiente e rifiuti Il Polo neritino si presenta ai cittadini totalmente inaffidabile. 

 

Basta pensare a come il vicesindaco della seconda  giunta di Antonio Vaglio, l’architetto Giancarlo De Pascalis  ha gestito  tutta la questione.
Il costo della raccolta dei rifiuti è infatti raddoppiato dal 2007 ad oggi. Lo dice la relazione del dirigente all’urbanistica del comune di Nardò  pubblicata nei giorni scorsi sul sito web comunale.
Da quando l’architetto Giancarlo De Pascalis è diventato  il vicesindaco di Antonio Vaglio è iniziata la salita vertiginosa del costo dei rifiuti: si  è passati da una voce di   € 3.774.190  ( tre milioni e settecentosettantaquattromila euro) nel piano  finanziario   del 2006  agli oltre  sette milioni nel  piano  finanziario del  2001.
 I dati sono pubblici e sono visionabili on line  sul sito del comune e su quello di alcuni organi di informazione cittadina, a disposizione di chiunque abbia voglia di approfondire l’argomento.
Tutta la politica dei rifiuti  come  gestita a partire dal 2007 si è rivelata un fallimento  con gravi ripercussioni sulle tasche dei nostri cittadini  che  possono ben considerare l’architetto De Pascalis e il suo assessore all’ambiente in pectore, Mino Natalizio,  totalmente inattendibili.
Il Polo neritino tenta invano di coprire le responsabilità in questa vicenda di chi fino a ieri ha  avuto responsabilità dirette nell’amministrazione cittadina a partire dal 2007. Capiamo le ragioni della propaganda elettorale.  Ma appare alquanto   inopportuno per chi si candida ad amministrare la Città  mistificare i fatti  cercando di distogliere l’attenzione dei cittadini  e provando a prendersela ora con l’Ato, ora con il presidente Vendola, ora con qualcun altro.
Le soluzioni, invece,  sono quelle che da settimane noi indichiamo con onestà e convinzione: 1)una nuova gara: per cui occorre un bando e non la letterina a Babbo Natale;
2) un grande incremento  della raccolta differenziata ;
3)impianti di differenziazione e di trattamento dei rifiuti.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali (es. dati di navigazione o indirizzi IP) e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Puoi liberamente fornire, rifiutare o revocare il tuo consenso senza incorrere in limitazioni sostanziali e modificare le tue preferenze relative agli annunci pubblicitari in qualsiasi momento accedendo al pannello delle preferenze pubblicitarie. Dichiari di accettare l'utilizzo di cookie o altri identificatori ovvero di accettare le eventuali preferenze che hai selezionato, cliccando sul pulsante accetta o chiudendo questa informativa. maggiori informazioni

COOKIE POLICY

Questo sito utilizza i Cookies piccoli file di testo che vengono depositati sul vostro computer per ricordare le attività e le preferenze scelte da voi e dal vostro browser.

In generale, i cookie vengono utilizzati per mantenere le preferenze dell’utente, memorizzano le informazioni per cose come carrelli della spesa e forniscono dati di monitoraggio anonimi per applicazioni di terze parti come Google Analytics. Tuttavia è possibile disabilitare i cookie direttamente dal browser così come indicato di seguito.

Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" acconsenti al loro utilizzo.

Microsoft Internet Explorer
1. Selezionare “Strumenti” dalla barra delle applicazioni principale, quindi ‘Opzioni Internet’
2. Cliccare sulla scheda ‘Privacy’
3. Scegliere il livello di sicurezza dei cookie


Firefox
1. Selezionare “Strumenti” dalla barra delle applicazioni principale e in seguito “Opzioni”
2. Cliccare sulla scheda ‘Privacy’
3. Nella sezione “Cookie” deselezionare la casella “Accetta i cookie dai siti”


Google Chrome
1. Cliccare sull’icona della chiave e selezionare “Impostazioni”
2. Cliccare sul link “Mostra impostazioni avanzate”
3. Cliccare sul pulsante “Impostazioni dei contenuti” sotto ‘Privacy’
4. Modificare l’impostazione dei cookie: ‘Impedisci ai siti di impostare dati’
5. Cliccare sul pulsante ‘OK’


Opera
1. Selezionare “Impostazioni” nella barra delle applicazioni principale e selezionare “Preferenze”
2. Cliccare su ‘Avanzate’ e selezionare “Cookie”
3. Cliccare su ‘Non accettare mai i cookie’
4. Cliccare ‘OK’


Safari
1. Cliccare il pulsante ‘Strumenti’ dalla barra principale e selezionare “Preferenze”
2. Cliccare ‘Sicurezza’
3. Nella sezione ‘Accetta Cookie “, cliccare su ‘Mai ‘
4. Chiudere la finestra


Se il vostro Browser non è presente in questa pagina è possibile consultare il sito aboutcookies.org, che offre una guida per tutti i browser moderni.

Chiudi