Patto di stabilità per l’anno 2011, Interrogazione

I Sottoscritti in virtù della propria carica di Consiglieri Comunali

PREMESSO
• Che nel primo Consiglio Comunale il Sindaco ha posto come prioritaria la questione delicata del BILANCIO del Comune di Nardò;
• Che con la Delibera n. 140 del 12 dicembre 2011 la Giunta Comunale attraverso un atto di indirizzo ha ammesso di poter sforare il PATTO di STABILITA’ al 31 dicembre 2011;
• Che tutti i Consiglieri di Minoranza hanno da tempo sottolineato la necessità di fare chiarezza sulle criticità del Bilancio Comunale, in particolare in merito ai DEBITI FUORI-BILANCIO, alla questione dei FITTI PASSIVI, all’evasione di tributi locali ed agli sprechi di denaro pubblico, denotando il rischio di non raggiungimento degli obiettivi del Patto di Stabilità per l’anno 2011;
 
CONSTATATO

• che già nel mese di settembre 2011 il Patto di Stabilità risultava non rispettato, come peraltro risulta dalle Delibere di Consiglio Comunale per la Salvaguardia degli Equilibri di Bilancio, votati con parere sfavorevole del Dirigente del Settore Economico-Finanziario e del Collegio dei Revisori dei Conti;
• che tale situazione è stata ratificata in sede di Assestamento di Bilancio al 30 novembre 2011 ;
• che il Consiglio Comunale ha approvato la Salvaguardia degli Equilibri e l’Assestamento Generale del Bilancio alla luce del combinato tra la Circolare del Ministero della Economia e delle Finanze n. 11 del 06/04/2011, ed il principio contabile n. 2.75 e quindi contro il PARERE SFAVOREVOLE suddetto;
• che – in un così delicato momento di crisi economica italiana – è necessario avere la giusta lealtà e trasparenza , nei confronti dei cittadini e dell’elettorato per conoscere quali sarebbero le ricadute fiscali per lo sforamento del PATTO DI STABILITA’ 2011 sulle tasche dei cittadini di NARDO’;

SI INTERROGA IL SINDACO PER CONOSCERE
– quali sono state le azioni intraprese dall’Amministrazione Comunale mirate ad un piano di rientro dello sforamento del Patto di Stabilità;
– se DEBITI FUORI BILANCIO dichiarati dai Dirigenti alla data del 30/08/2011 che hanno inciso sullo sforamento del Patto siano stati tutti riconosciuti dal Consiglio Comunale ai sensi dell’art. 194 della Legge 267/2000 ;
– se i debiti fuori Bilancio per cui è stato previsto un pagamento rateale siano stati riconosciuti o meno, e a quali richieste di pagamento si riferiscono.
NARDO’ 20/12/2011     F.to   i Consiglieri Comunali
GIANCARLO DE PASCALIS 
MIRELLA BIANCO
ORONZO CAPOTI
CESARE DELL’ANGELO CUSTODE
PAOLO MACCAGNANO

 

I Sottoscritti in virtù della propria carica di Consiglieri Comunali
PREMESSO
• Che nel primo Consiglio Comunale il Sindaco ha posto come prioritaria la questione delicata del BILANCIO del Comune di Nardò;
• Che con la Delibera n. 140 del 12 dicembre 2011 la Giunta Comunale attraverso un atto di indirizzo ha ammesso di poter sforare il PATTO di STABILITA’ al 31 dicembre 2011;
• Che tutti i Consiglieri di Minoranza hanno da tempo sottolineato la necessità di fare chiarezza sulle criticità del Bilancio Comunale, in particolare in merito ai DEBITI FUORI-BILANCIO, alla questione dei FITTI PASSIVI, all’evasione di tributi locali ed agli sprechi di denaro pubblico, denotando il rischio di non raggiungimento degli obiettivi del Patto di Stabilità per l’anno 2011;
 
CONSTATATO

• che già nel mese di settembre 2011 il Patto di Stabilità risultava non rispettato, come peraltro risulta dalle Delibere di Consiglio Comunale per la Salvaguardia degli Equilibri di Bilancio, votati con parere sfavorevole del Dirigente del Settore Economico-Finanziario e del Collegio dei Revisori dei Conti;
• che tale situazione è stata ratificata in sede di Assestamento di Bilancio al 30 novembre 2011 ;
• che il Consiglio Comunale ha approvato la Salvaguardia degli Equilibri e l’Assestamento Generale del Bilancio alla luce del combinato tra la Circolare del Ministero della Economia e delle Finanze n. 11 del 06/04/2011, ed il principio contabile n. 2.75 e quindi contro il PARERE SFAVOREVOLE suddetto;
• che – in un così delicato momento di crisi economica italiana – è necessario avere la giusta lealtà e trasparenza , nei confronti dei cittadini e dell’elettorato per conoscere quali sarebbero le ricadute fiscali per lo sforamento del PATTO DI STABILITA’ 2011 sulle tasche dei cittadini di NARDO’;

SI INTERROGA IL SINDACO PER CONOSCERE
– quali sono state le azioni intraprese dall’Amministrazione Comunale mirate ad un piano di rientro dello sforamento del Patto di Stabilità;
– se DEBITI FUORI BILANCIO dichiarati dai Dirigenti alla data del 30/08/2011 che hanno inciso sullo sforamento del Patto siano stati tutti riconosciuti dal Consiglio Comunale ai sensi dell’art. 194 della Legge 267/2000 ;
– se i debiti fuori Bilancio per cui è stato previsto un pagamento rateale siano stati riconosciuti o meno, e a quali richieste di pagamento si riferiscono.
NARDO’ 20/12/2011     

F.to   i Consiglieri Comunali
GIANCARLO DE PASCALIS 
MIRELLA BIANCO
ORONZO CAPOTI
CESARE DELL’ANGELO CUSTODE
PAOLO MACCAGNANO

 

 

I commenti sono chiusi.