Aqp, doppio incarico di De Sanctis. M5S chiede audizione dei responsabili per la prevenzione della corruzione di Aqp e Regione

Bari,15 gen:_ La nomina del Presidente di Acquedotto Pugliese S.p.A. Nicola De Sanctis a Direttore Generale dello stesso ente rischia di essere in contrasto con due decreti legislativi, il n. 231/2001 che stabilisce la separazione dei ruoli e dei poteri in ambito aziendale e la legge Severino. Per questo il Movimento 5 Stelle Puglia ha depositato una richiesta di audizione in II Commissione Consiliare Affari Generali, dell’Avv. Raffaella Maria Candela e del Dottor Roberto Venneri, rispettivamente Responsabili per la Prevenzione della Corruzione di AqP e della Regione Puglia.


Avevamo già sollevato la questione all’indomani della nominadichiarano i consiglieri 5 Stelle Antonella Laricchia, Marco Galante e Gianluca Bozzettima non abbiamo mai ricevuto risposte. Ad oggi siamo ancora in attesa della calendarizzazione della nostra mozione che impegnerebbe il Presidente Emiliano ad agire con un’azione sociale di responsabilità nei confronti del Presidente e Direttore Generale di AQP sia per quanto concerne la gestione complessiva degli affari generali e gestionali dell’ente, sia per quanto riguarda gli affidamenti delle consulenze. Abbiamo richiesto l’audizione della Dott.ssa Candela e del Dott. Venneri per conoscere il loro parere sulla questione e sapere se si siano già espressi su questa nomina che appare in evidente contrasto, non solo con il buon senso, ma con ben due decreti legislativi. L’auspicio – concludono – è che la nostra richiesta venga accolta il più presto possibile”.

I commenti sono chiusi.