Casili (M5S) presenta proposta per tutelare le prestazioni dei liberi professionisti e contrastare l’evasione fiscale

Bari,2 ottobre_Riconoscere il valore delle prestazioni rese dai liberi professionisti e contrastare l’evasione fiscale. Sono gli obiettivi della proposta di legge “Norme in materia di tutela delle prestazioni professionali per attività espletate per conto dei committenti privati e di contrasto all’evasione fiscale” presentata dal M5S a prima firma del capogruppo Cristian Casili.

La proposta prevede che, al momento del rilascio al privato dell’atto autorizzativo in materia di edilizia ed urbanistica, il professionista dichiari che le proprie prestazioni siano state economicamente soddisfatte, indicando anche gli estremi della fattura.

“In questo modo  – spiega Casili – vogliamo tutelare ingegneri, architetti, geometri e tutti quei professionisti che oggi purtroppo sono costretti ad accettare compensi inadeguati per le prestazioni svolte. Contestualmente ridurremo l’evasione fiscale, imponendo la presentazione degli estremi della fattura alla Pubblica Amministrazione. Vogliamo seguire l’esempio virtuoso di altre regioni, ad esempio la Calabria, che hanno già legiferato in tal senso. Perché il nostro Paese cresca è necessario promuovere la dignità economica e sociale dei lavoratori autonomi, a tutela anche dei tanti giovani che incontrano difficoltà nel farsi strada nel mondo del lavoro professionale”.

I commenti sono chiusi.