PORTOSELVAGGIO E BENESSERE, RIPARTE PUGLIA.M.I.C.A

Nardò, 14 aprile_ Prove tecniche di normalità. Sono aperte da qualche giorno, infatti, le iscrizioni a Vivere nei parchi – PugliA.M.I.C.A. (acronimo di Attività Motoria Integrata Cultura Ambiente), un progetto della Regione Puglia e del Comune di Nardò che prevede l’integrazione di attività motoria a momenti culturali e che è finalizzato alla promozione del movimento all’interno dei parchi. In questo caso, ovviamente nell’area del parco di Portoselvaggio e Palude del Capitano.
L’attività del camminare sarà quella principale, nelle sue varianti esperienziali della camminata lenta, consapevole, veloce, idrocamminata e trekking. A questa pratica tanto legata al benessere, con vantaggi per la circolazione e il diabete, si accosteranno esperienze di speleologia, yoga, tai chi e ginnastica dolce. Si parlerà poi del parco a 360° per quanto offre in termini di natura e paesaggio, piante e animali, ricerca e turismo, gestione politica e forestale.
Avanguardie, che gestisce tutte le attività, metterà in campo le sue guide ambientali escursionistiche con competenze speleologiche, Emanuela Rossi e Salvatore Inguscio. A loro si affiancherà un team composto da tante professionalità diverse: l’archeologa Gabriella Rucco, il musicista Alfredo Ronzino, la nutrizionista Dajana Durante, la naturopata e insegnante di meditazione Lucia Coluccia, il medico agopuntore ed esperto di terapia del dolore Giovanni Vaglio, l’omeopata e dietologa Mina Spedicato, il farmacista Carlo Benegiamo, il vignaiolo Sandro Bonsegna, l’ulivicoltrice Anna Campoli, l’osteopata Nico de Razza, il fisioterapista Cosimo de Monte, il botanico Piero Medagli, il biologo marino Sergio Fai, l’enogastronoma Silvia Ferrari, il responsabile della sede ARIF di Lecce Luigi Melissano, l’operatrice olistica Barbara Giannetti, l’istruttrice sportiva Valentina Paglialunga, l’agronomo e appassionato cultore di tai chi Massimo Romano. Parteciperà anche l’assessore all’ambiente Mino Natalizio.
Il progetto, giunto alla quarta edizione, partirà non appena le attività previste saranno permesse dalle misure nazionali, regionali e comunali riguardanti l’emergenza per il Covid 19, nel rispetto e a vantaggio della salute di tutti.
Informazioni e adesioni nel frattempo sono possibili contattando Avanguardie al numero di telefono 349 3788738, attraverso whatsapp al numero 346 0974529 o scrivendo all’indirizzo di posta elettronica avanguardie.pugliamica@gmail.com.

I commenti sono chiusi.