Appello di Aguglia (Tria Corda):Subito la rianimazione e il Pronto Soccorso Pediatrico a Lecce

Lecce, 28 maggio_  L’appello del Presidente di Tria Corda Antonio Aguglia, che chiede al governatore Michele Emiliano di accelerare sull’attivazione dei due posti di terapia intensiva pediatrica al Vito Fazzi. 

A seguito dell’emergenza Covid-19, si rende necessario, a nostro avviso, accelerare l’attivazione dei posti letto per terapia intensiva pediatrica nel Vito Fazzi a Lecce.
L’emergenza Covid, di fatto, ha colpito marginalmente i bambini, ma cosa sarebbe accaduto se invece il virus si fosse diffuso proprio in una fascia di età pediatrica? Quante famiglie salentine sarebbero dovute partire dalle province di Lecce, Taranto e Brindisi per consentire ai propri piccoli colpiti dal virus di essere curati in un ospedale che avesse all’interno una terapia intensiva attrezzata per curare i bambini?
In Puglia attualmente da Bari in giù non ci sono posti letto per la terapia intensiva pediatrica.
Ne sono stati previsti 2 a Lecce con un provvedimento della Giunta Regionale del 3 luglio 2019 anche a seguito delle innumerevoli sollecitazioni fatte in più sedi dall’Associazione Tria Corda, ma finora non sono stati attivati, nonostante gli sforzi della stessa associazione nell’acquisto di macchine adatte ai bambini e l’aiuto fornito all’Asl per sostenere le spese di formazione del personale. Nei mesi scorsi son arrivate anche le donazioni di Quarta Caffè e dell’Associazione Per un Sorriso in più per l’acquisto dei respiratori, ma, ancora oggi, i posti letto non sono stati attivati.
Tale situazione costituisce una gravissima carenza nel Sistema Sanitario Regionale e l’emergenza Covid-19 ha reso ancora più evidente tale falla.
Altrettanto importante è il pronto soccorso pediatrico, attivato con personale e percorsi esclusivi per i bambini. Questi ultimi mesi hanno reso evidente la necessità del distanziamento e del ricorso a protocolli di accoglienza mirati.
Occorre anche, a nostro avviso, attivare senza ulteriori titubanze la rete pediatrica regionale, garantire la funzionalità di tutti i poli e la piena efficienza di tutti i presidi territoriali.
Creare le giuste connessioni tra la medicina del territorio e gli ospedali.
L’emergenza Covid-19 sta lasciando un segno profondo: occorre reagire, rompere gli indugi.
Per ridare fiducia e sostegno al territorio occorre oggi più che mai adottare politiche per le famiglie che garantiscano la sicurezza e l’efficienza del Sistema Sanitario e siano pronte ad affrontare situazioni emergenziali come quella che stiamo vivendo.
Per questo Tria Corda chiede a gran voce al Presidente Emiliano e a tutto il Consiglio Regionale che si dia subito seguito ai provvedimenti della Giunta Regionale del luglio scorso con l’attivazione immediata dei due posti letto per la terapia intensiva pediatrica all’interno del Vito Fazzi, l’istituzione del Pronto Soccorso Pediatrico e la realizzazione della Rete Pediatrica Regionale.

Il Presidente
Dott. Antonio Aguglia

I commenti sono chiusi.