PUGLIA- Emergenza Covid: procedure concorsuali d’urgenza per il potenziamento del personale sanitario

Bari, 4 novembre_ Per affrontare le necessità sanitarie e assistenziali conseguenti all’emergenza Covid-19 sono stati pubblicati due avvisi volti all’acquisizione di manifestazioni di interesse per svolgere attività assistenziale nelle USCA (Unità Speciali di Continuità Assistenziale) e per il conferimento di incarichi in regime di lavoro autonomo rivolto a personale in quiescenza per le esigenze delle Aziende e degli Enti del Servizio Sanitario regionale.

  • Le domande per il potenziamento delle USCA devono essere inviate entro il 4 novembre 2020
    Consulta l’avviso
     
  • Le domande per il conferimento di incarichi del personale in quiescenza devono essere inviate entro le 23.59 del 9 novembre 2020.

 

Con Bollettino ufficiale della Regione Puglia n. 153 del 3 novembre 2020 è stato pubblicato l’avviso dell’ASL di Bari “Emergenza Covid-19. Procedura d’urgenza volta ad acquisire manifestazioni di interesse per il conferimento di incarichi in regime di lavoro autonomo – anche di Co.co.co – in relazione alle necessità sanitarie e assistenziali conseguenti all’emergenza sanitaria Covid-19 rivolto a personale in quiescenza per le esigenze delle aziende/enti del servizio sanitario regionale“.

Considerando che l’organico delle aziende sanitarie risulta in sofferenza a causa della pandemia, è necessaria una procedura d’urgenza per acquisire la manifestazione di interesse di personale sanitario in quiescenza, anche se non più iscritto al competente albo professionale in conseguenza del collocamento a riposo, inquadrato come:

  • dirigente medico
  • medico di medicina generale
  • pediatra di libera scelta
  • specialista ambulatoriale
  • collaboratore professionale sanitario infermiere.

Condizioni

Le persone interessate verranno sottoposte a visita di idoneità da parte del Medico Competente delle Aziende Sanitarie/Enti del Servizio sanitario regionale coinvolte per l’accertamento dello stato di salute. Superata tale verifica, sottoscriveranno un contratto individuale in regime di lavoro autonomo, anche di collaborazione coordinata e continuativa, con decorrenza pressoché immediata. L’incarico avrà durata non superiore a 6 mesi e, comunque, non potrà eccedere il termine dello stato di emergenza. La durata dell’incarico e l’impegno orario verranno concordati tra l’Azienda e il professionista. Prima di iniziare le attività, è previsto un momento formativo.

Il compenso orario previsto a carico delle Aziende coinvolte è 40 euro lordi per medici e 25 euro lordi per infermieri.

Presentazione della domanda

Le persone che intendono presentare domanda devono compilare il form online disponibile 
nella pagina dedicata di Puglia salute o nella sezione concorsi dell’Asl Bari, allegando il curriculum vitae aggiornato e autocertificato e copia di un documento di identità valido.
In sede di domanda, è necessario esprimere la preferenza di ambito provinciale e le aziende sanitarie in cui intende svolgere la propria attività ospedaliera/territoriale, indicando le discipline per le quali si partecipa.
Le domande devono essere compilate entro le 23.59 del 9 novembre 2020. Le domande presentate oltre tale scadenza, ma entro il 31 dicembre 2020, saranno prese in considerazione in caso di necessità assistenziali dovute all’emergenza.

I commenti sono chiusi.