Lavoro nero e inadempienze sulla sicurezza sul lavoro. I Carabinieri sanzionano un imprenditore salentino per 47 mila euro

Casarano (Le), I Carabinieri della stazione di Parabita (Le),con il supporto di personale del nucleo Carabinieri Ispettorato del lavoro – a conclusione di attività ispettiva volta al contrasto del fenomeno del lavoro nero ed al rispetto delle misure di prevenzione al contagio Covid-19 hanno controllato un attività del luogo identificando n. 12 lavoratori di cui 5 in nero e 7 irregolari,  deferendo in stato di libertà un 62 enne amministratore unico della predetta società, poiché ritenuto responsabile dei reati :
– d.l. 12/2002: art. 3, comma 3 (lavoro nero):
– art. 14, comma 1 (disposizioni per il contrasto del lavoro irregolare e per la tutela della salute e sicurezza dei lavoratori – sospensione attività imprenditoriale);

Decreto .Legislativo  81/2008 – normativa nazionale sull’antinfortunistica sui luoghi di lavoro:  
– art. 36 “per non aver informato i lavoratori sui rischi presenti sul luogo di lavoro”;
– art. 37, “per non aver formato i lavoratori sui rischi presenti sul luogo di lavoro”;
– art. 18 co. 1 lett. g. obblighi del datore di lavoro /dirigente “per non aver sottoposto alla prescritta sorveglianza sanitaria i lavoratori dipendenti”; contestata altresì violazione normativa Covid-19 “per non aver provveduto a mantenere il distanziamento di almeno un metro tra i lavoratori.
L’attivita’ imprenditoriale è stata sospesa, inoltre, i carabinieri hanno elevato sanzioni amministrative per un importo totale di euro 30.400,00 (trentamilaquattrocentoeuro/00) e contestate ammende per un totale di euro 17.200,00 circa (diciasettemiladuecentoeuro/00).
autorità giudiziaria e competenti enti assistenziali, previdenziali e fiscali informati dal nucleo ispettorato del lavoro di Lecce che procede unitamente a stazione cc di Parabita.

 

I commenti sono chiusi.