Controlli sulla discarica di Castellino

I controlli sui prelievi dell’acqua, effettuati dall’Arpa, sono stati trasmessi all’Ufficio urbanistica del Comune di Nardò, che ne aveva fatto richiesta per il tramite dell’assessore Mino Natalizio.

I dati sono in linea con quelli del passato ed hanno evidenziato la sola presenza di azoto ammoniacale che è indice di inquinamento generico, purtroppo facilmente riscontrabile nell’intera falda salentina.

Per quanto riguarda, invece, gli annunciati controlli dell’aria, nei giorni scorsi l’assessore all’Ambiente della Provincia di Lecce, Gianni Scognamillo, ha comunicato che, come richiesto dall’assessore Natalizio, per il mese di gennaio è stata programmata una campagna di monitoraggio della qualità dell’aria a cura del CNR di Lecce.

Lo stesso Scognamillo ha anche annunciato che la Città di Nardò è stata inserita nel progetto di monitoraggio delle aree urbane, in via di definizione da parte dell’assessorato provinciale con l’Isac Cnr dell’Università del Salento.

“Ringrazio l’Arpa – ha dichiarato il sindaco Antonio Vaglio – per l’attenzione che presta al territorio neritino, per i controlli che vengono sistematicamente effettuati nonché per la disponibilità annunciata ad effettuare controlli su richiesta dell’Amministrazione anche al di là di quelli già calendarizzati.

Un ringraziamento va anche all’assessore Scognamillo perché si dimostra sempre disponibile a venire incontro alle richieste di maggiori controlli avanzate dall’Amministrazione comunale”.

(Fonte; Paese Nuovo)

I commenti sono chiusi.