Xylella: Coldiretti Puglia, infetto ulivo piazza Sant’Oronzo; effettuati 62 innesti di leccino #operazionesalvaulivi

Lecce,8 marzo_ Lo storico ulivo di almeno 1000 anni che campeggia su Piazza Sant’Oronzo a Lecce è risultato infetto da Xylella Fastidiosa. Ne dà notizia Coldiretti Puglia che ha richiesto al Servizio Fitosanitario regionale–distaccamento di Lecce il campionamento della pianta di olivo monumentale perché presentava disseccamenti ascrivibili a Xylella Fastidiosa.

I funzionari del Servizio Fitosanitario hanno effettuato i campionamenti e le analisi, eseguite dal laboratorio accreditato del CNR, hanno dato esito positivo a Xylella. Personale incaricato dal Comune di Lecce ha capitozzato tutte le branche, ha provveduto alla pulizia dei rami e l’agronomo Giovanni Melcarne ha effettuato 62 innesti di leccino al fine di tentare di far sopravvivere l’ulivo alla malattia.

Intanto, è proseguito il presidio davanti alla Prefettura di Lecce e in occasione della festa della donna le imprenditrici di Coldiretti Donne Impresa hanno distribuito un volantino per denunciare lo stato di malessere che vivono le famiglie nelle aree rurali della provincia di Lecce. “Abbiamo gestito noi il presidio – ha spiegatoDaniela Margarito, responsabile di Coldiretti Donne Impresa Lecce – e l’abbiamo fatto proprio il giorno della festa della donna, chiudendo le nostre aziende perché per noi è un giorno grigio per il Salento, è grigio per il mondo agricolo, è grigio per i nostri figli, è grigio per chi viene a visitare la nostra terra.

Siamo prigioniere di una burocrazia che ci lega le mani e di una politica regionale inadempiente. Non abbiamo libertà d’impresa, ma siamo pronte a ripartire”, è stato il grido accorato dell’imprenditrice Daniela Margarito.

I commenti sono chiusi.