A SCUOLA DI DRONI, UN CORSO PER AVERE L’ATTESTATO DI PILOTA È rivolto principalmente agli operatori di polizia e FF.AA. Il drone strumento prezioso su più fronti

Nardò,10 maggio_Il Comando di Polizia Locale terrà nei prossimi giorni un corso per il conseguimento dell’attestato di pilota Aeromobile a Pilotaggio Remoto BASE + CRO (nella classe VL-MC 300g.≤MOD≤4kg), in sostanza si tratta dell’abilitazione all’uso dei droni. Il corso è rivolto in particolare a operatori di polizia e altri appartenenti a forze dell’ordine e forze armate, ma è aperto a chiunque intenda investire nella propria specializzazione, al fine di operare legalmente nel settore dei droni. L’iniziativa ha il supporto di X-Crowd s.r.l., società di consulenza nel campo degli aeromobili e aerospaziale, nonché Centro di addestramento APR certificato ENAC, e ha il patrocinio del Comune di Nardò.
L’obiettivo del corso, offerto ad un costo particolarmente vantaggioso, è finalizzato a integrare le conoscenze degli operatori di sicurezza con le molteplici possibilità offerte dall’utilizzo dei SAPR nell’ambito della tutela urbana ed extraurbana, approfondendo la conoscenza delle materie nelle varie articolazioni. Nel contempo offre anche al professionista o aspirante tale, la possibilità di ottenere l’ambita certificazione riconosciuta dall’ENAC, quale titolo indispensabile e necessario nelle classi di impiego dei SAPR VL-MC  300g.≤MOD≤4kg. per il loro utilizzo specialistico negli scenari critici. Se da un verso, infatti, l’utilizzo di qualsiasi tipo di drone in ambito urbano rappresenta un pericolo o una potenziale minaccia, attraverso un utilizzo consapevole e qualificato può costituire una preziosa risorsa. Oggi il drone è impiegato anche in diverse discipline sportive e su diversi fronti come la ricognizione fotografica, l’acquisizione topografica, la ricerca, il soccorso, il monitoraggio ambientale. È evidente che nessuna attività professionale potrà essere svolta omettendo un corretto utilizzo e trascurando la tutela e la sicurezza di ogni cittadino.
I posti ancora disponibili sono pochissimi e ogni informazione o iscrizione potrà essere richiesta all’indirizzo di posta elettronica polizialocale@comune.nardo.it.
“Questa – spiega il neo assessore alla Polizia Locale Bernaddetta Marini – è un’opportunità che il Comune di Nardò mette a disposizione di tutti i cittadini, con priorità per chi opera nel settore della sicurezza. Una ulteriore occasione di formazione per il personale ai fini di una migliore gestione delle emergenze e quindi di un più alto livello di sicurezza. Ma nello stesso tempo, contempla la possibilità di nuove opportunità lavorative in molti settori quali ad esempio l’agricoltura, l’edilizia, la geologia e la sicurezza in generale. A breve la nostra città avrà più “occhi” e sicuramente la Polizia Locale, che ho l’onore di rappresentare, e in generale tutte le forze dell’ordine, avranno uno strumento in più, il drone, per garantire maggiore sicurezza a tutti i cittadini e un più puntuale controllo del territorio. Penso, ad esempio, al monitoraggio di tutte quelle attività che contrastano con le previsioni di norme e regolamenti in materia ambientale, a cominciare dall’annoso problema dell’abbandono dei rifiuti”.

Lascia un commento