La Fionda di Parole: La politica locale brilla in chiacchiere & affini … #sortenoscia!

Nardò,15 maggio_Il consigliere comunale di AO  Marcello Greco “bacchetta” la punta di diamante del PD neretino. “Consigliere Greco è come sparare sulla Croce Rossa?” Non le manda a dire Marcello Greco che si affida alla stampa amica e a qualche “franco tiratore dè noantri” per replicare alla punta di diamante del pd neretino. Rappresentante del Pd neretino, Lorenzo Siciliano, che non brilla -secondo Marcello Greco- in padronanza della macchina amministrativa.

Una bacchettata sonora a limite dell’imbarazzo nel demolire passo,dopo passo le desiderate del “tanto al chilo” che L. Siciliano affida ai suoi conduttori comunicativi ,ad onore della cronaca pennivendoli del fu ancien régime in trincea contro Mellone &Co dal 19 giugno del 2016, sull’argomento costi e affini per la collocazione del Toro sulla nota rotatoria.

La città degli stenti e delle ostentazioni di grasse e volgari vacche da fiera delle vanità … un quadretto desolante di una città che meriterebbe meno chiacchiere e più sostanza … #sortenoscia

Marinaci, prende a cuore il problema dell’organico della polizia locale o è solo propaganda a buon mercato?…

Il vice presidente del consiglio, Giancarlo Marinaci, dispensa, con una certa orticante faciloneria, pillole di saggezza sulla questione organico e funzioni della polizia urbana. Dissente dall’azione di monitorare e fare cassa con postazioni fisse di autovelox, prossime ad essere installate sulle arterie cittadine, per stanare potenziali piloti di formula uno,additando Mellone reo di incapacità a impinguare risorse umane in seno alla polizia locale.

Organico all’osso che lavora più sul lato amministrativo e meno- rincara Marinaci- sul lato preventivo con una presenza costante e visibile sul territorio. Più una supposta placebo che una consapevole e sentita partecipazione al problema; Marinaci, omettendo proposte, suggerimenti tali da rendere efficace lo sforzo profuso a sottolineare il suo allarmismo a tema.  Non ci convince.

Infatti la preoccupazione, ovviamente, non è nuova, si trascina da tempo ,con le precedenti amministrazioni, e le regole su assunzioni e affini, a quanto pare, sono ostiche al loquace Marinaci che non perde occasione per sottolinearlo nei suoi sporadici slanci di apparente interesse per la città… #sortenoscia

I commenti sono chiusi.