Dalla mostra Nel mare dell’intimità al territorio:06 agosto 2019, ore 19

Nardò,30 luglio_ Il viaggio è iniziato all’aeroporto di Brindisi, dove la mostra Nel mare dell’intimità. L’archeologia subacquea racconta il Salento (5 luglio 2019 – 5 luglio 2020) – progetto di Regione Puglia – Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio – Poli bibliomuseali, con l’ausilio del Teatro Pubblico Pugliese e Puglia Promozione,  e Aeroporti di Puglia, in collaborazione  con ENAC, Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Brindisi Lecce e Taranto, Università del Salento – Dipartimento di Beni Culturali e Comune di Brindisi –, ha iniziato la narrazione della vocazione mediterranea di questa penisola a partire dal II millennio a.C. fino ai nostri giorni, attraverso l’evocazione e l’esposizione di siti e contesti dalle coste e dai mari del Salento. La mostra, a cura di Rita Auriemma e Luigi De Luca, è una narrazione immersiva tra reperti archeologici, installazioni multimediali e arte contemporanea, di una straordinaria storia di viaggi e approdi, di scambi sinergici tra popoli, di un confronto serrato tra culture e geografie.

Ma il viaggio non finisce alla mostra. Anzi, quella è solo una porta per scoprire questa terra ricca di fascino attraverso i suoi musei. Se lo vedi dall’alto, il Salento è un grande molo proteso nel Mediterraneo, dove sono approdati e si mescolano da sempre genti e saperi, linguaggi ed esperienze: Salento porta d’Italia, porta aperta di una terra accogliente.

L’appuntamento in programma per il 06 agosto al Museo del mare antico di Nardò sarà un vero e proprio focus sulla collezione museale e sulle connessioni con la mostra in corso in Aeroporto di Brindisi. Un costante dialogo con i musei del territorio, consente alla Regione Puglia di operare con un forte sguardo sinergico, destinato alla valorizzazione delle peculiarità e delle collezioni.

Numerosi gli interventi in programma:

Saluti

  • Giuseppe Mellone, Sindaco di Nardò
  • Loredana Capone, Assessore all’industria turistica e culturale, Gestione e valorizzazione dei beni culturali della Regione Puglia
  • Maria Piccarreta, Soprintendente Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Lecce Brindisi e Taranto
  • Gianluca Tagliamonte, Direttore del Dipartimento Beni Culturali, Università del Salento
  • Mino Natalizio, Assessore all’ambiente, parchi ed aree protette, verde pubblico, servizi ecologici e musei del Comune di Nardò
  • Giulia Puglia, Assessore allo sviluppo economico, commercio, industria, agricoltura, sportello unico per le imprese, artigianato, mercati, caccia, turismo del Comune di Nardò

Interventi

Serena Strafella, funzionaria archeologa SABAP Brindisi Taranto Lecce

Rita Auriemma, docente di Archeologia Subacquea dell’Università del Salento e Direttore scientifico del Museo del Mare Antico, Cristiano Alfonso, dottore di ricerca: Il paesaggio come museo e il museo dei paesaggi d’acqua: verso le nuove sfide

 

I commenti sono chiusi.