SGRAVI FISCALI E PROROGHE DEI TERMINI DI PAGAMENTO. L’OPPOSIZIONE PROPONE UN PIANO COMUNALE AD HOC PER ANDARE INCONTRO ALLE DIFFICOLTA’ DI COMMERCIANTI E PICCOLE E MEDIE IMPRESE.

Nardò, 7 marzo_ Il “Covid19” oltre che la compromissione dal punto di vista sanitario – come è noto – sta facendo attraversare, di riflesso, una fase complicata soprattutto alle piccole e medie imprese e alle attività commerciali. La paura e le sacrosante misure di prevenzione – che invitiamo tutti a rispettare – stanno purtroppo sferrando un duro colpo al nostro sistema socio-economico. Da rappresentanti delle istituzioni non possiamo in alcun modo restare inermi di fronte ad uno scenario di questo tipo. Proponiamo delle misure concrete, che rappresentano un sostegno a tante e tanti nostri concittadini che in questi giorni stanno vivendo con timore questo periodo che sta attraversando il nostro Paese.
Lunedì mattina presenteremo in Comune le nostre proposte, tramite un documento ufficiale, che prevedono:
– la proroga del termine di pagamento della TOSAP (tassa di occupazione del suolo pubblico) dal 30 Aprile al 30 Settembre;
– la riduzione del 50% per l’anno 2020 di TOSAP ed ICP (imposta comunale sulla pubblicità);
– la riduzione dallo 0,8% allo 0,6% dell’irpef comunale.
Per far sì che queste misure si possano attuare nell’arco del più breve tempo possibile chiederemo che la votazione del bilancio di previsione 2020 venga anticipata al 30 Marzo. Crediamo che questi provvedimenti possano essere degli aiuti concreti, se pur minimi, per affrontare questo momento di grave difficoltà per il tessuto commerciale della nostra Città. Come sempre, ma oggi con maggiore forza, siamo al fianco dei neretini.
I CONSIGLIERI COMUNALI
Lorenzo Siciliano
Daniele Piccione
Roberto My
Carlo Falangone
Paola Mita
Giancarlo Marinaci
Antonio Vaglio

I commenti sono chiusi.