Si è conclusa nei giorni scorsi la campagna di scavo presso il sito dell’età del Bronzo di Torre dell’Alto, nel parco naturale di Portoselvaggio e Palude del Capitano, su concessione del Ministero della Cultura attraverso la SABAP per le Province di Brindisi e Lecce. Le attività sono dirette dal prof. Francesco Iacono del Dipartimento di Storia Culture e Civiltà dell’Università di Bologna e vedono la partecipazione di un team di studiosi e studenti di università italiane e internazionali (per lo studio dei resti paleobotanici in collaborazione con la prof.ssa Milena Primavera del Laboratorio di archeobotanica e paleoecologia dell’Università del Salento). Il progetto si sviluppa in sinergia con il Museo della Preistoria di Nardò e con il Comune di Nardò, ente di gestione del parco.  

In questa campagna i lavori si sono concentrati in due aree del grande muraglione che durante l’età del Bronzo cingeva verso terra l’insediamento. Le ricerche stanno rivelando stratificazioni archeologiche coeve al monumento che consentono di comprendere la tecnica costruttiva adottata per innalzare la struttura. I reperti recuperati sono costituiti da numerosi frammenti di vasellame locale, databile a circa 3500 anni fa, ma anche oggetti legati alla pesca e alcuni frammenti di ceramiche di tipo egeo che evidenziano i rapporti tra Grecia e comunità dell’Italia Meridionale durante l’età del Bronzo. 

Le indagini, finanziate dal Dipartimento di Storia Culture Civiltà dell’Università di Bologna e dal progetto Prin 2022 “Mediterranean Coastal Lifestyles and Mobility” (PI F. Iacono), si inseriscono in un programma di ricerche finalizzato a ricostruire gli stili di vita delle comunità costiere del bacino Mediterraneo nel corso dell’età del Bronzo.  

La collaborazione avviata con il Museo si inserisce nel quadro di buone pratiche che calibra gli obiettivi di ricerca con il valore sociale dell’eredità culturale e definisce strategie condivise anche per la gestione delle aree indagate e dei dati prodotti. I risultati contribuiscono infatti ad implementare in modo rilevante le conoscenze sul progetto di studio dei paesaggi stratificati del Distretto della Preistoria di Nardò, sviluppato dal Museo per conto del Comune di Nardò. Il Distretto, che in buona parte coincide con il parco, conferma la sua vocazione di grande museo diffuso ma anche di esempio sperimentale di strategie innovative di organizzazione del patrimonio che mettono al centro il benessere della comunità. 

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali (es. dati di navigazione o indirizzi IP) e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Puoi liberamente fornire, rifiutare o revocare il tuo consenso senza incorrere in limitazioni sostanziali e modificare le tue preferenze relative agli annunci pubblicitari in qualsiasi momento accedendo al pannello delle preferenze pubblicitarie. Dichiari di accettare l'utilizzo di cookie o altri identificatori ovvero di accettare le eventuali preferenze che hai selezionato, cliccando sul pulsante accetta o chiudendo questa informativa. maggiori informazioni

COOKIE POLICY

Questo sito utilizza i Cookies piccoli file di testo che vengono depositati sul vostro computer per ricordare le attività e le preferenze scelte da voi e dal vostro browser.

In generale, i cookie vengono utilizzati per mantenere le preferenze dell’utente, memorizzano le informazioni per cose come carrelli della spesa e forniscono dati di monitoraggio anonimi per applicazioni di terze parti come Google Analytics. Tuttavia è possibile disabilitare i cookie direttamente dal browser così come indicato di seguito.

Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" acconsenti al loro utilizzo.

Microsoft Internet Explorer
1. Selezionare “Strumenti” dalla barra delle applicazioni principale, quindi ‘Opzioni Internet’
2. Cliccare sulla scheda ‘Privacy’
3. Scegliere il livello di sicurezza dei cookie


Firefox
1. Selezionare “Strumenti” dalla barra delle applicazioni principale e in seguito “Opzioni”
2. Cliccare sulla scheda ‘Privacy’
3. Nella sezione “Cookie” deselezionare la casella “Accetta i cookie dai siti”


Google Chrome
1. Cliccare sull’icona della chiave e selezionare “Impostazioni”
2. Cliccare sul link “Mostra impostazioni avanzate”
3. Cliccare sul pulsante “Impostazioni dei contenuti” sotto ‘Privacy’
4. Modificare l’impostazione dei cookie: ‘Impedisci ai siti di impostare dati’
5. Cliccare sul pulsante ‘OK’


Opera
1. Selezionare “Impostazioni” nella barra delle applicazioni principale e selezionare “Preferenze”
2. Cliccare su ‘Avanzate’ e selezionare “Cookie”
3. Cliccare su ‘Non accettare mai i cookie’
4. Cliccare ‘OK’


Safari
1. Cliccare il pulsante ‘Strumenti’ dalla barra principale e selezionare “Preferenze”
2. Cliccare ‘Sicurezza’
3. Nella sezione ‘Accetta Cookie “, cliccare su ‘Mai ‘
4. Chiudere la finestra


Se il vostro Browser non è presente in questa pagina è possibile consultare il sito aboutcookies.org, che offre una guida per tutti i browser moderni.

Chiudi